Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, la cooperativa “Il Cammino” fa chiarezza sulla questione Parmureli

Le dichiarazioni in merito al numero di Parmureli mandate in Vaticano

Sanremo.  Scrive la cooperativa “Il Cammino”. 

“Da qualche giorno, mio malgrado, si è scatenata sui media una poco garbata polemica in relazione all’ormai tradizionale fornitura dei c.d. “Parmureli” in Vaticano. Giusto per ristabilire quella che è la storica recente verità, per quanto da me vissuto, mi preme precisare che:

• Nel primo pomeriggio dello scorso 24 marzo, ovvero alla vigilia dell’importante celebrazione religiosa in Vaticano, sono stato telefonicamente contattato da una giornalista locale, la quale, tra le altre cose, mi chiedeva contezza circa l’assenza di pubblici amministratori dei Comuni di Sanremo e Bordighera all’importante evento. Alla stessa rispondevo semplicemente di non aver avuto alcuna segnalazione circa il loro interessamento e di non sapere di conseguenza dare una risposta in proposito. In verità, aggiungevo nella circostanza che, per quanto riguardava gli amministratori di Bordighera, aspettavamo una risposta concreta fin dallo scorso anno, a fronte di una nostra richiesta di collaborazione e/o partecipazione.

• Alla stessa giornalista, scevro da ogni polemica, omettevo di comunicare che lo scorso anno erano stati forniti in Vaticano ben 2060 “Palmureli” e che il Comune di Sanremo ha fornito direttamente 46 “Palmureli”, concorrendo indubbiamente, ma non in modo significativo.

• Premesso quanto sopra, nel prendere atto delle pubbliche esternazioni del sindaco di Sanremo, ed in particolar modo della sua disponibilità ad un incontro “Tra le parti” per la definitiva trattazione dell’importante evento, fin da ora, ritengo, non vi sia alcuna preclusione. Nella circostanza, sono certo, si potrebbe ad esempio evidenziare l’origine di tale tradizione, in particolar modo l’impagabile impegno posto in essere dal mai abbastanza compianto Monsignor Giacomo Barabino. Questi riuscì personalmente ad ottenere il ripristino del privilegio dell’esclusiva fornitura all’importante celebrazione liturgica tra il Vaticano e la Diocesi di Ventimiglia-Sanremo. Tale prerogativa è stata ancora recentemente definita con un accordo siglato tra il governatorato della Città del Vaticano e la Diocesi di Ventimiglia – Sanremo.

Quanto sopra sommariamente riportato, non per sterili polemiche, bensì, come detto, quale auspicio per la concretizzazione futura di un comune intervento finalizzato esclusivamente alla buona riuscita della rilevante commemorazione. In proposito, sono certo, che i pubblici amministratori interessati, consapevoli che il Consorzio “Il Cammino” non è il titolare dell’iniziativa, sapranno a chi direttamente rivolgersi per la risoluzione delle problematiche oggi oggetto di improduttive polemiche”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.