Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, il Tar conferma la sospensiva di una parte del regolamento in via cautelare a favore degli artisti

Una nuova udienza è stata fissata a novembre 2018

Sanremo. Nella giornata di ieri, al Tar Liguria si è tenuta la trattazione collegiale in merito al ricorso che la Fnas – Federazione Nazionale Arti in Strada - aveva impugnato a ridosso del Festival della città dei fiori, per opporsi al regolamento discriminatorio sull’arte di strada approvato dal Comune di Sanremo con deliberazione del 13/11/2017.

Con ordinanza numero 55 del 2018 il Collegio, in sede cautelare, ha confermato la sospensiva parziale del regolamento, vista la sussistenza dell’illegittimità del regolamento e ritenendo il danno agli artisti grave e irreparabile.

Il Tar Liguria, considerata la gravità dei fatti, anche dopo aver esaminato le ragioni del Comune di Sanremo, ha infatti confermato quanto deciso in data 27 gennaio, accogliendo parzialmente l’istanza cautelare e confermando la sospensione del regolamento nella parte in cui subordina l’utilizzo degli strumenti musicali a corda, con amplificazione, al possesso dei seguenti requisiti: diploma di conservatorio o previo superamento di almeno 3 esami, oppure, in alternativa, iscrizione alla Siae come autore.

Restano vigenti i divieti di utilizzo di basi musicali pre registrate a tutti gli artisti che non utilizzino strumenti a corda.
A tale proposito è stata fissata dal tribunale amministrativo regionale per la Liguria una prossima udienza, in data 21 novembre 2018, per la decisione della causa nel merito.

La questione continuerà ad essere seguita dal legale della Federazione, l’Avv. Martino Lorusso del foro di Roma, esperto di diritto d’autore e delle tematiche inerenti all’esercizio dell’arte di strada. Il Legale della Fnas è coadiuvato nella difesa dall’illustre Avv. Daniele Granara di Genova, nonché dall’Avv. Margherita Scalise, esperta di diritto amministrativo e col-laboratrice del noto studio Tedeschini di Roma.

Alla luce di quanto sopra esposto la federazione, nei prossimi giorni, contatterà il Comune di Sanremo con l’intento di aprire un dialogo costruttivo, tenendo in considerazione sia le esigenze degli artisti e che quelle dei cittadini.

Per prevenire attraverso il dialogo normative che si possono definire approssimative o discrimi-nanti, Fnas propone strumenti di approfondimento come il programma Arthecity Network, atto a favorire regolamenti accoglienti per l’arte in strada.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.