Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, Lombardi e Berrino criticano la carenza di organico dei controllori comunali al Casinò foto

I consiglieri: "E’ indiscutibile che la mancanza di un controllo più efficace esponga la Casa da gioco ad un elevato rischio di furti"

“La carenza dei controllori comunali al Casinò di Sanremo è una questione che va avanti da troppo tempo. Occorre trovare, al più presto, una soluzione perché è evidente che solo otto controllori non possono garantire il controllo e la vigilanza della Casa da gioco”.

E’ quanto dichiarano i consiglieri di Fratelli d’Italia Luca Lombardi e Gianni Berrino in merito alle problematiche legate alla carenza di organico del Corpo speciale dei Controllori comunali, anche alla luce di un sempre più frequente calo degli incassi e di spiacevoli e gravi episodi come il furto avvenuto all’interno della sala delle slot machine, da dove sono stati sottratti circa 22 mila euro.

“E’ indiscutibile che la mancanza di un controllo più efficace e frequente esponga le Casa da gioco ad un sempre più elevato rischio di furti: prova ne è il furto recentemente portato a termine al Casinò di Sanremo. Non si può pensare – continuano i due consiglieri – che solo otto addetti al controllo possano garantire una vigilanza totale: infatti, un attento controllo ai 20/22 tavoli richiede la presenza di quasi tutti i controllori con la conseguenza che la sala delle slot machine rimane scoperta e, quindi, più vulnerabile. Già un anno fa il nostro gruppo consiliare aveva affrontato questo problema presentando un ordine del giorno, purtroppo respinto, in cui si chiedeva al Sindaco di rivedere la delibera che stabiliva la riduzione dell’organico del Corpo speciale dei Controllori con una modifica al Regolamento. Ad oggi, come già detto, l’organico è composto da otto controllori e, purtroppo, questa situazione già di per sé critica si aggraverà nei prossimi mesi quando due di questi otto raggiungeranno l’età pensionabile.

Auspichiamo vivamente un intervento dell’amministrazione comunale – concludono Lombardi e Berrino – e ci auguriamo che vengano presi quanto prima provvedimenti volti ad aumentare l’organico dei controllori, il cui compito di controllo della regolarità del gioco e di tutela degli introiti delle attività di gioco contribuisce non solo a scongiurare ulteriori perdite negli incassi ma anche ad aumentare la fiducia di chi frequenta il Casinò di Sanremo, salvaguardandone il buon nome e difendendo gli interessi del Comune stesso”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.