Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Restyling di Piazza Borea, da parcheggio a open space: i dettagli del progetto

Operazione in fase avanzata. I lavori saranno realizzati con risorse proprie del Comune e fondi della convenzione The Mall

Sanremo. Fase progettuale molto avanzata. Soldi pubblici che aspettano di essere stanziati definitivamente nel bilancio di previsione, ai quali si sommeranno 400 mila euro previsti dalla convenzione The Mall. Il restyling di Piazza Borea è servito e Riviera24.it ve ne svela i dettagli progettuali, in attesa di vedere il rendering chiuso nel cassetto dell’ufficio tecnico di Palazzo Bellevue.

riviera24-piazza borea

L’ex parcheggio che da anni attende di trovare una sua definizione diventerà un “open space”: la pavimentazione sarà rifatta dello stesso tipo di via Matteotti. Al fondo, guardando verso ponente nell’angolo rialzato, verrà realizzato un gradone che servirà anche da palco per gli eventi. Uno Speakers’ Corner (il famoso spazio di Hyde Park a Londra) in salsa matuziana.

L’idea che sta dietro le richieste progettuali della giunta del sindaco Alberto Biancheri è creare un luogo aperto dove le persone possano fermarsi e socializzare. Al centro sono previsti infatti tavolini d’acciaio (inamovibili) e panche, per studiare, leggere, giocare all’aria aperta.

Il tutto avrà un tocco green con la piantumazione di alberi ad alto fusto. La sera dei punti luce a raso illumineranno il perimetro anche dal basso.

Costo complessivo dell’opera 900 mila euro circa, di cui 500 di fondi propri dell’ente e 400 mila provenienti dalla convenzione Comune-Outlet. All’attesa di vedere il progetto approvato, si affianca la questione tempistiche che rimane aperta.

Di certo non c’è ancora nulla, ma l’amministrazione spera di avviare i lavori entro la fine del mandato oppure in tempo per l’apertura di The Mall (che più o meno dovrebbero coincidere).

La temuta delocalizzazione dello shopping trova il suo contrappeso negli investimenti, come questo, che saranno destinati ad abbellire la “vasca” in modo da renderla più vivibile per famiglie e turisti. Il primo banco di prova di questa strategia si misurerà nella piazza che fu sede, dal lontano 1875, dell’ex Teatro Principe Amedeo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.