Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ecopunti, scadenza appalto alla Neopolis: Amaie Energia lavora ad un team dedicato all’assistenza degli utenti foto

Il servizio dei centri raccolta rifiuti, il centralino e la distribuzione dei kit verso l'internalizzazione

Sanremo. Dipende da come la si guardi, la vicenda degli otto dipendenti della cooperativa Neopolis ha fatto tornare al centro dell’attenzione una vertenza occupazionale nella città dei fiori. Sono due le posizioni che si sono contrapposte: da una parte la lettura del “bicchiere mezzo vuoto”, che alcune sigle sindacali hanno prepotentemente cercato di segnalare. Con la scadenza del mini appalto ponte – terminava il 15 marzo scorso – il personale occupato temporaneamente dalla coop di Riva Ligure rischia di non essere più reimpiegato negli ecopunti di Amaie Energia.

Quello che il direttore generale Giorgio Prato invece ha cercato di spiegare ieri mattina a margine della conferenza stampa di presentazione del bilancio della società, è che Amaie ha potuto dare lavoro a otto persone che altrimenti non sarebbero state assunte, ma non può continuare sulla via dell’appalto perché la priorità, per un’azienda pubblica, va data alla valorizzazione dei propri dipendenti.

Gli ecopunti rimarranno aperti e non dovrebbero cambiare gli orari del servizio. Per internalizzare la gestione ed evitare nuove gare, il dg sta lavorando alla creazione di un team interno formato da quel personale che ad oggi risulta demansionato. Dipendenti afflitti da inabilità fisiche, non idonei al lavoro nelle fasi di raccolta dei rifiuti che potrebbero essere valorizzati in situazioni come gli ecopunti o nei centralini (l’altra cooperativa, la Ma.Ris di Spezia, ha l’appalto per il call-center fino al 15 giugno).

Non è detto che alcuni degli attuali operatori non possano trovare una nuova collocazione. Il “team” di assistenza agli utenti che il dg sta valutando di costituire, potrebbe non essere sufficiente per coprire tutte le posizioni che rimarranno aperte con la scadenza degli appalti.

Le prospettive di crescita che Amaie Energia ha davanti – è probabile che le verrà affidata dal Comune la gestione dei parcheggi a raso – fanno ben sperare per coloro che hanno dimostrato maggiore attaccamento all’azienda. Una seconda possibilità questa volta magari per rimanere stabilmente al servizio della partecipata pubblica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.