Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

E’ morto Attilio Liberini, il ricordo del segretario della Sanremo Runners Franco Ranciaffi

E' stato il vincitore della prima maratona disputata su suolo imperiese, datata 1968

Più informazioni su

Sanremo. Domenica scorsa è mancato all’età di 79 anni il podista Attilio Liberini, vincitore della prima, ormai storica, maratona disputata sul suolo della provincia di Imperia.

Si tratta della “Vallecrosia-Pigna e ritorno” di 42,2 km disputata il 29 giugno 1968, che vide 30 partecipanti classificati, dove Attilio Liberini vinse con il tempo di 2 ore 27 minuti. Era il periodo dei grandi “scontri” con il maratoneta imperiese Luciano Acquarone. Liberini vinse questa corsa nel 1968, 1970, 1972; mentre Acquarone s’impose nel 1969, 1971, 1973 e 1974. Ad esempio nel 1968 in Italia il calendario podistico proponeva solo tre-quattro maratone all’anno, al contrario della cinquantina in programma adesso.

Nella nostra provincia da registrare anche alcune partecipazioni di Liberini alla corsa di 18 km “Imperia-vetta del Monte Faudo”, in particolare del 1972 giunse in 1 ora 18 minuti al nono posto. Ma Attilio Liberini, lombardo di nascita e torinese d’adozione, passa alla storia anche come pioniere dell’ultramaratona italiana avendo vinto dal 1963 numerose edizione della “100 km Torino-Saint Vincent” e nel 1974 la prima edizione, in 7h34:15, della 100 km del Passatore.

La sua carriera sportiva attiva si è protratta dalla fine del 1950 al 2009, oltre mezzo secolo dove il bancario Liberini ha partecipato alle principali sfide podistiche italiane, registrando numerose vittorie. La sua ultima gara è stata la 100 km Torino-Saint Vincent del 2009, quando a 70 anni compiuti completò il percorso in 19 ore e 20 secondi.

Il segretario della Sanremo Runners, Franco Ranciaffi, ricorda: “Attilio Liberini, inoltre, quale personaggio illustre della corsa a piedi, fu invitato quale testimonial a due eventi locali: nel 2002 al Campionato italiano dei 100 km sulla pista Zaccari di Camporosso e nel 2005 alla corsa podistica “Tributo a Dorando Pietri” a Sanremo, sempre organizzati dalla Sanremo Runners. La vita di Attilio era profondamente legata al mondo della corsa a piedi, tanto che nell’ultimo ventennio numerose volte ha accompagnato le squadre nazionali nelle trasferte ai diversi Campionati in giro per l’Europa. E’ stato un consigliere straordinario”.

Nelle foto: Attilio Liberini in azione; alla premiazione della sua ultima gara; nel 2008 in compagnia del sanremese Franco Ranciaffi, allora responsabile delle squadre nazionali Fidal di ultramaratona, al trionfo mondiale di Giorgio Calcaterra (in centro) con il fan d’eccezione Attilio.

Liberini_treFoto_pan3

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.