Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Con la “Giornata del Fai di primavera” la valle del San Lorenzo apre le porte dei suoi tesori

Quest'anno i beni prescelti sono il parco benessere "Novaro" e le chiese di Sant'Antonio Abate, San Pietro e quella della Natività di Maria Vergine

Imperia. Domenica 25 marzo la valle del San Lorenzo apre le porte dei suoi tesori. Il parco benessere “Novaro” di Costarainera con le chiese di Sant’Antonio Abate, San Pietro e quella della Natività di Maria Vergine a Cipressa sono state scelte per la ventiseiesima “Giornata del Fai di primavera”. Un patrimonio nascosto, ricco di storia, arte e natura che traccerà un viaggio di scoperta fra le bellezze meno conosciute della nostra terra.

I beni prescelti saranno aperti al pubblico dalle 10 e saranno visitabili fino alle 18 (ultimo ingresso 17.30). Ad accompagnare i visitatori saranno gli “apprendisti ciceroni” dell’istituto “D. Aicardi” di Sanremo. Nell’occasione, saranno aperte delle raccolti fondi per supportare la fondazione, i suoi obiettivi e la sua missione. Il contributo è tuttavia facoltativo.

A corollario delle visite al parco “Novaro”, due gli eventi realizzati dagli organizzatori: alle 15 sarà illustrato un particolare mosaico ancora in corso di realizzazione da parte dell’artista Judith Torok e delle associazioni culturali della valle del San Lorenzo; mentre alle 16.30 sarà presentato “Il Sanatorio di Costarainera”, curato dallo storico dell’arte Pirero e della docente di Architettura dell’Università di Genova, A. Ghersi.

La “Giornata” valorizzerà e rilancerà in chiave sostenibile le meraviglie meno conosciute dell’estremo Ponente Ligure, attraverso una proposta di turismo cosiddetto lento, che andrà a inserirsi all’interno di un grande “evento festoso e rassicurante che supera gli schieramenti e fa sentire tutti parte di uno stesso grande e meraviglioso Paese, bene comune di ogni italiano”, come spiega il Fondo Ambiente Italiano in una nota.

Nate nel 1993, le “Giornate Fai” sono fra gli appuntamenti culturali più amati d’Italia. Quest’anno saranno più di mille le eccellenze storiche, artistiche e ambientali visitabili, che con la loro straordinaria varietà racconteranno la vastità del patrimonio culturale e naturale dello Stivale, accompagnando gli italiani alla scoperta della bellezza che li circonda, ma che molto spesso passa inosservata o, peggio ancora, viene dimenticata e deturpata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.