Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Con Antonella Clerici e i suoi giovani talenti Sanremo ritrova un grande amico, Carlo Conti: “Qui mi sento a casa” foto

Ieri sera è andata in onda la terza puntata di SanremoYoung, con il conduttore toscano nel ruolo di "giurato dei giurati" e ospite Massimo Ranieri

Sanremo. Ieri sera è andata in onda  la terza puntata di “SanremoYoung“, nuovo talent targato Rai 1 per giovani cantanti dai 14 ai 17 anni, condotto in diretta dall’Ariston da Antonella Clerici.

A dare il via alla serata, l’arrivo del super giurato Carlo Conti, “amico fraterno” della conduttrice, come lei stessa lo ha definito, tornato sul palco del celebre teatro sanremese dopo tre conduzioni di grande successo del Festival, l’ultima in ordine temporale quella del 2017 con Maria De Filippi. Il presentatore toscano è stato chiamato a ricoprire un ruolo non semplice: decidere le sorti di 2 giovani concorrenti che dovranno abbandonare definitivamente la gara. Non solo, durante questa terza puntata Carlo Conti ha anche ricoperto un ruolo d’eccezione: il valletto. Infatti afferma divertito:”Dopo essere stato conduttore del Festival di Sanremo questa è una veste inedita per me”.

Non poteva mancare una menzione speciale alla bellezza di Sanremo, città ospitante dell’evento. Antonella Clerici afferma: “Sto benissimo qui nella città dei fiori“, a cui fa seguito Carlo Conti: “Ormai a Sanremo mi sento come a casa, il clima è meraviglioso, si può prendere il sole anche se io non ne ho bisogno“, gioca il conduttore, scherzando sul suo discusso colorito.

Sul palco si sono alternati gli 8 giovani concorrenti rimasti in gara, messi duramente alla prova dalla giuria dell’Academy, composta da Mara Maionchi, Rocco Hunt, Iva Zanicchi, Marco Masini, Cristina D’avena, Angelo Baiguini, Mietta, Elisabetta Canalis, Ricchi e Poveri e Baby K. I giurati hanno infatti scelto a turno un brano da una lista di 30 canzoni tra le più celebri della musica italiana, proponendole poi ai ragazzi; alcuni sono stati messi alla prova, nel tentativo di tirar fuori un lato di loro rimasto ancora inesplorato, mentre altri sono stati “accontentati” con brani più vicini al loro genere d’origine, permettendogli dunque di dare il meglio di sé.

Ospite d’onore della serata Massimo Ranieri, che proprio sul palco dell’Ariston, all’età di 17 anni, fece il suo debutto: “Questo palco mi ha portato fortuna, grazie a questo teatro questa sera sono in questo teatro“, afferma con un simpatico, ma significativo gioco di parole. “Essere qui è sempre una grande emozione, non cambia mai, tanti cantanti come me devono la loro carriera a lui“, confessa infine. Il cantante napoletano, acclamatissimo dal pubblico in sala, ha regalato attimi di grande emozione, cantando alcuni dei suoi più grandi successi, come “Se bruciasse la città”, “Perdere l’amore” e “Vent’anni”, accompagnato dai giovani talenti di SanremoYoung, impressionati dalla grande energia del cantante nonostante l’età non più giovanissima.

Prima di procedere all’analisi della classifica, Carlo Conti ha omaggiato la Clerici di un meraviglioso bouquet di fiori di Sanremo, per ricordare la festa della donna appena trascorsa: “Le donne vanno festeggiate tutto l’anno“, dichiara il presentatore; una frase forse banale, ma veritiera. Le eliminate della serata sono state Zaira e Bianca Moccia, alle quali Conti rivolge un sincero appello: “Questa è solo una prima occasione per voi, dovete continuare, non fate la corsa sugli altri, ma su voi stessi. Magari ora qualcuno va più veloce di voi, ma anche a me è successo, mi avevano addirittura detto che non avrei mai potuto diventare un presentatore e invece si sbagliavano. Dovete sempre insistere e non mollare mai, però per ora dovete ancora crescere“.

Prossimo appuntamento mercoledì 14 marzo, i giovani concorrenti duetteranno con i giurati dell’Academy, ospite d’onore Simon Le Bon, leader della band Duran Duran. Il gran finale è fissato invece per venerdì 16 marzo.

(Foto di Luca De Guglielmi)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.