Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera, inaugurata la “panchina rossa” per dire no alla violenza sulle donne. Sindaco Pallanca: “Non abbiate paura di denunciare” fotogallery

Dopo Camporosso, la "Città delle Palme" inaugura la panchina per sensibilizzare sul tragico tema della violenza di genere

Bordighera. E’ stata inaugurata stamane, alla presenza di numerose autorità civili e militari, la “panchina rossa” per dire “no” alla violenza sulle donne. L’iniziativa, portata avanti dallo Zonta Club e dal gruppo P.E.N.E.L.O.P.E., ha visto la collaborazione del Comune di Bordighera.

In fatto di violenza sulle donne, la Liguria vanta un triste primato: è la prima regione del nord d’Italia per numero di vittime. Si conta che ogni giorno, almeno una donna, si rivolga ad un pronto soccorso dopo aver subito violenza.
Vittime di violenza, in tre casi su quattro, sono donne italiane. Albenga e Ventimiglia sono le due zone in cui si registrano i casi più gravi.

Dopo aver ringraziato lo Zonta e tutte le volontarie che lavorano sul territorio di Bordighera e svolgono con impegno un’attività a favore delle donne presso lo sportello di ascolto nei locali della CRI, il sindaco Giacomo Pallanca ha detto: “I numeri dicono, purtroppo, che la violenza sulle donne è tanta ed è forte. Bisogna fare informazione nelle scuole: i bambini che devono imparare il rispetto di genere”. Rivolgendosi alla donne, il sindaco ha aggiunto: “Bisogna avere il coraggio di parlare e soprattutto di denunciare. La violenza psicologica è solo l’inizio, ma è il momento di denunciare, per essere tutelate ed evitare un epilogo tragico”.

Pallanca ha ringraziato anche Donatella Albano, ex senatrice, per essere stata promotrice e sponsor della “panchina rossa”.

Nel corso della cerimonia è stata ricordata anche Fabiola Brancato, la 44enne morta giovedì scorso che per un anno, nonostante la grave malattia, era stata attiva volontaria dello Zonta Club.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.