Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Sanremo un incontro sulla sicurezza in rete

Sarà tenuto dall’esperto consulente informatico Mauro Ozenda

Più informazioni su

Sanremo. All’Istituto Sanremo Centro Ponente Scuola Media “Dante Alighieri” venerdì 16 marzo si terrà un incontro sulle tematiche della sicurezza in rete a partire dalle 17,30 presso il salone delle opere parrocchiali di Via Margotti.

Sarà un incontro dedicato alle famiglie dal titolo “Smartphone, Internet, Chat e Social Media e ragazzi: il ruolo dei genitori”. L’incontro sarà tenuto dall’esperto consulente informatico Mauro Ozenda.

Si fa sempre più pressante e urgente infatti una riflessione da parte degli adulti e del loro ruolo educativo sull’utilizzo, spesso inconsapevole, dei moderni strumenti di comunicazione da parte dei nostri ragazzi. La scuola, da sempre attenta a tutto quel che riguarda il mondo della preadolescenza, anche a seguito dell’approvazione della legge sul cyber bullismo nello scorso maggio, ha deciso di intraprendere una serie di attività per approfondire queste tematiche, che si stanno svolgendo in queste settimane nelle classi, oltre a quelle dedicate al benessere in generale degli alunni.

Durante gli incontri i ragazzi sono stati informati sulle potenzialità delle nuove tecnologie, che non vanno certamente demonizzate e dei social network, ma anche messi in guardia circa le insidie che gli stessi possono presentare; molti social, infatti, non sono sicuri come sembrano, per cui si rendono necessari alcuni accorgimenti, come quello di rendere privato il profilo, di cambiare spesso le password e non comunicarle a nessuno. Si è trattato anche il tema del cyberbullismo, molto più sottile e insidioso del bullismo perché non dà mai tregua al bullizzato e non può essere arginato.

Gli alunni, inoltre, hanno avuto modo di riflettere sulle conseguenze di gesti apparentemente innocui come postare foto sui social, fino alle pratiche come il “Sexting”, pratica sempre più diffusa tra i teenagers. Durante l’incontro con i genitori, oltre a un feedback circa quanto emerso nel percorso formativo fatto dai ragazzi, verranno fornite le giuste indicazioni per tutelare, monitorare, regolamentare, affiancare e dunque educare i figli ad un corretto utilizzo del web per prevenire i rischi derivati dall’utilizzo indiscriminato dei social, dall’accesso dei minori a contenuti non appropriati all’età, dando anche delle indicazioni su come affrontare e prevenire i fenomeni come la dipendenza da internet, il cyberbullismo, il ciberstalking, il sexting, il furto d’identità e le truffe on line. Non mancheranno informazioni pratiche sulla possibilità di applicare sistemi di filtraggio ai motori di ricerca e sui sistemi di protezione in rete. Ogni buon genitore oggi non può esimersi dall’essere consapevole di informazioni fondamentali per tutelare i propri ragazzi nel complesso mondo dei social.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.