Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

#Sanremo2018, il cuore di Baglioni commuove Michelle mentre Favino si scioglie come una “sartina”

Claudio Baglioni, Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino sono arrivati all'atto finale della loro avventura

Sanremo. Claudio Baglioni, Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino sono arrivati all’atto finale della loro avventura sul palco del 68° Festival della canzone italiana.

“Una bella cavalcata – l’ha definita il dittatore artistico dalla sala stampa “Lucio Dalla” – per la quale abbiamo ancora sufficiente energia, malgrado i ritmi siano molto stressanti. Siamo più che soddisfatti ed entusiasti per come stanno andando le cose, ma più che altro – aggiunge con ironia – per essere riusciti in una serata complessa come quella di ieri sera, con 28 canzoni da ascoltare, a non aver fatto combaciare quinta e quarta serata. L’ascolto – inoltre – è stato davvero molto buono e questo ci fa capire che aver voluto, con una certa temerarietà, mettere al centro la musica e la parole è stata una cosa giusta. Il Festival è materia prima importante e arrivano buonissime notizie anche dai territori lontani, è molto visto nel mondo. C’è stato grande interesse per i contenuti veri e propri del Festival, le canzoni in concorso, ma anche per quelle extra-concorso”.

“Il merito grandissimo – aggiunge il Claudio popolar-nazionale – spetta a Michelle Hunziker e a Pierfrancesco Favino per come hanno saputo condurre fin dall’inizio questo Festival. Hanno svolto il loro ruolo con pentagramma diverso e non avrei potuto fare niente senza la loro presenza e il loro talento. Il solo talento che mi attribuisco io è di essere andato a cercarli”.

Parole sentite, arrivate dal cuore che hanno commosso la co-conduttrice svizzera, già malinconica di per sé perché domenica dovrà lasciare Sanremo (“E’ stata un’esperienza pazzesca e mi mancherà tantissimo. Come faremo domani?); ma anche l’attore romano (“Nonostante l’aspetto da camionista mi sciolgo come una sartina, quindi voglio pensare che abbiamo ancora un giorno. E’ stata un’esperienza che mi mancherà molto, è stata come un circo meravigliosamente storto, complesso ma estremamente divertente e adrenalinico”).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.