Sanremo, Piero Pelù trasforma Baglioni in un rocker con un grande omaggio a Battisti e alle donne

In maniche di camicia, Pelù calca il palco del 68esimo Festival della Canzone italiana con "Il tempo di morire"

Sanremo. Il rock sensuale e travolgente del fiorentino più british d’Italia, Piero Pelù, approda sul palco dell’Ariston e trasforma il granitico Claudio Baglioni in un rocker, con tanto di giubbotto di pelle.
In maniche di camicia, Pelù calca il palco del 68esimo Festival della Canzone italiana con “Il tempo di morire”, rendendo così omaggio al grande Lucio Battisti.

Pelù fa sua la canzone di Battisti, trasformandola in puro e adrenalinico rock. Sul microfono dell’artista fiorentino la rosa simbolo della campagna contro la violenza sulle donne portata al Festival da Michelle Hunziker. “In questa canzone il tipo che è stato lasciato dalla tipa non la sfigura, non l’accoltella, ma prende carta e penna e chitarra e scrive questa canzone e sfoga la sua frustrazione non con la violenza fisica ma con la creatività: è un gran bel messaggio”, dice il rocker fiorentino tra l’applauso del pubblico.