Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, Ornella Vanoni contro la violenza sulle donne: “Questo fiore dovremmo metterlo agli uomini” foto

"Ci sono voluti tanti anni, per diventare giovani", ha concluso la Vanoni, tra l'applauso del pubblico

Sanremo. “Vedi Michelle, io questo fiore vorrei metterlo agli uomini, sono loro che devono imparare, noi lo sappiamo. Non tutti gli uomini, ci sono anche quelli gentili, buoni”. Lo ha detto Ornella Vanoni al termine della sua esibizione. Dopo aver incantato la platea dell’Ariston con l’interpretazione di “Imparare ad amarsi”, che l’ha vista sul palco insieme a Bungaro e Pacifico, la grande cantante e attrice italiana, ha voluto mandare un messaggio contro la violenza sulle donne, prendendo spunto dal fiore che Hunziker ha appuntato al vestito a simboleggiare le donne, troppo spesso vittime di violenza, fisica e psicologica, da parte dell’uomo.

“Ci sono voluti tanti anni, per diventare giovani”, ha concluso la Vanoni, tra l’applauso del pubblico di Sanremo.

A parlare della violenza sulle donne come tema, purtroppo attuale più che mai, di cui discutere anche al Festival era stato per primo il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, che durante la presentazione della kermesse aveva regalato un fiore a Michelle Hunziker dicendo: “Il Festival racchiude tante cose, ma è importante lanciare anche un messaggio su un tema attuale: la violenza sulle donne. Mi fa piacere sottolineare una problematica che passa in silenzio ancora tra tante donne. Vogliamo dare il nostro contributo attraverso un fiore, che rappresenta delicatezza, eleganza e fa riferimento alla grazia della donna ma indica anche la forza femminile. Vorrei porgere un fiore a Michelle Hunziker affinché lo possa indossare e rappresentare questo messaggio. Ogni giorno i fiori cambieranno per indicare proprio la diversità e l’importanza della donna”.

A Sanremo, città in cui ha trovato la morte, accoltellata dal suo ex fidanzato, Antonella Multari, il messaggio contro la violenza sulle donne deve essere più attuale che mai. Per questo è stato lanciato l’hastag #iosonoqui.

E la canzone della Vanoni, che nel testo recita “Bisogna imparare ad amarsi in questa vita/ Bisogna imparare a lasciarsi quando è finita / E vivere ogni istante fino all’ultima emozione”, potrà diventare la bandiera contro il femminicidio.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.