Quantcast

Sanremo, Giovanni Toti consegna ad Ultimo il premio per la categoria Nuove proposte foto

Si tratta di un disco di vetro su un supporto in rame fatto a mano con intarsi in ottone, realizzato da artisti liguri del metallo e del vetro

Sanremo. È stato il presidente della regione Giovanni Toti, per il terzo anno di fila, a consegnare il premio al vincitore della categoria Nuove proposte al Festival. Una tradizione recente, ma consolidata e di buon auspicio, visto il successo di Francesco Gabbani, premiato fra i giovani nel 2016 e vincitore tra i Big l’anno successivo.

Il governatore della Liguria, che oggi sarà ancora nella città dei fiori e stasera assisterà alla serata finale del Festival con la moglie Siria Magri, ha consegnato nelle mani di Ultimo, che ha presentato il brano “Il ballo delle incertezze”, il riconoscimento messo a disposizione da regione Liguria: si tratta di una composizione a tema marinaro, un disco in vetro su un supporto in rame fatto a mano, con intarsi in ottone. Attorno al disco, altre decorazioni in vetro che rappresentano stelle marine e conchiglie. L’opera è stata realizzata, grazie al supporto di “Artigiani in Liguria”, da quattro artisti del metallo e del vetro di Sori, Genova e Altare.

Prima della serata all’Ariston la Casa dei Cantautori sarà la protagonista allo Spazio Liguria a Casa Sanremo, un progetto a cui lo stesso direttore artistico del Festival Claudio Baglioni si è detto interessato dopo l’annuncio in conferenza stampa.

Casa Sanremo è luogo di transito obbligato per tutti i turisti e gli addetti ai lavori che si sono concentrati nella Riviera di Fiori in occasione del Festival, e Spazio Liguria è un angolo interamente dedicato alla promozione della Liguria, delle sue bellezze e delle sue tradizioni, soprattutto gastronomiche: una campagna targata #lamialiguria, il brand di valorizzazione trend topic sui social network.

La Casa dei Cantautori, che sorgerà all’Abbazia di San Giuliano a Genova, ha ricevuto la benedizione di Claudio Baglioni, che oltre ad essere direttore artistico e conduttore del Festival 2018, è uno degli autori più noti e apprezzati del panorama cantautorale italiano. Il progetto, varato da regione Liguria e sostenuto dal Mibact, avrà una valenza sia espositiva che formativa, un luogo in cui troveranno spazio i cantautori liguri, ma anche quelli nazionali.