Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Nessuno strumentalizzi il lavoro dei pendolari, siamo volontari”

Massima sinergia tra gruppi di viaggiatori per migliorare il servizio lasciando da parte la politica

Imperia.  “Distanti dai partiti e dai movimenti politici”. E un monito: “Nessuno deve strumentalizzare il nostro impegno a favore dei cittadini e del territorio”. Pesano come macigni le parole di Davide Fettuccini, uno dei pendolari più attivi del ponente che, prendendo spunto da un post su Facebook, ribadisce come “tra i Pendolari Ponentini e il Comitato Utenti Trenitalia del Ponente vi sia una grandissima collaborazione e chiarisco immediatamente che ciò che accomuna appunto il Comitato Utenti Trenitalia del Ponente, i Pendolari Ponentini come molti altri gruppi di utenti è l’assoluta e totale distanza da alcun partito o movimento”.

Precisa anche che “i Comitati Pendolari sono assolutamente apartitici e non esiste alcun link con nessuno dei candidati alle prossime elezioni. Diffidiamo pertanto ogni tentativo di strumentalizzare il nostro impegno a favore dei cittadini e del territorio. Le iniziative dei Pendolari, del Comitato sono assolutamente avulse da ogni contestualizzazione di parte, il Comitato Utenti Trenitalia partecipa ai tavoli tecnici in regione in quanto sede amministrativa preposta per presentare istanze, libri bianchi, proposte di soluzioni, e gli interlocutori sono rappresentanti e dirigenti di Regione, Trenitalia, RFI, ossia le parti a cui rivolgersi ufficialmente per richiedere soluzioni in merito. Non conosco né ho mai sentito nulla circa l’impegno di alcuna parte politica per le tematiche relative al “pendolariato” nel ponente ligure ma solamente di Regione e suoi funzionari e dirigenti e tecnici di Trenitalia e RFI”.

Fettuccini sottolinea “l’immenso impegno di volontariato e professionalità del Comitato Utenti Trenitalia e l’appoggio pieno dei Pendolari Ponentini al Comitato stesso, con le iniziative come cafe express, le richieste circa la possibilità di ripristinare la polfer presso la stazione di Imperia, tutta la documentazione fornita, foto, filmati relativamente alle problematiche di perdite d’acqua presso il parcheggio a ridosso della stazione, la possibilità dell’uso regionale del Thello anche in territorio francese … tutti obiettivi raggiunti, e da ultimo la raccolta firme per un treno Thello (o soluzioni analoghe ) al mattino in orario pendolari per la Francia o il sollecitare azioni circa la pericolosità degli attraversamenti pedonali a ridosso della stazione stessa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.