Imprenditore di Nervia a giudizio per usura

Il processo si aprirà il 3 luglio e a difendere l'uomo sarà Marco Bosio

Più informazioni su

Ventimiglia. Il giudice per le udienze prelinari Massimiliano Rainieri, su richiesta del pubblico ministero Alessandro Bogliolo, ha rinviato a giudizio Giuseppe Caringella, 62 anni, titolare di una stazione di servizio e di un’officina nella zona di Nervia. Il difensore dell’indagato, l’avvocato Marco Bosio, aveva chiesto il “non doversi procedere”. Il processo si aprirà il 3 luglio.

L’imprenditore ventimigliese è accusato di aver prestato soldi a interessi usurari.. In aula era presente anche una delle presunte vittime, Pasquale Ferraro, titolare di un soccorso stradale a Vallecrosia, tutelato dall’avvocato Mario Ventimiglia. Si è costituito parte civile.

Oltre a Ferraro altri quattro imprenditori della zona avevano chiesto un “aiuto” a Caringella i cui “affari” illeciti sono stati ricostruiti dalla polizia. Secondo l’accusa avrebbe preteso pagamenti mensili fino a 500 euro con interessi considerati illegali. Chi ritardava la restituzione delle somme avrebbe subìto minacce e intimidazioni.

Più informazioni su