Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, la giunta comunale approva la candidatura del pesto al patrimonio culturale dell’umanità

"Consideriamo di fondamentale importanza candidare il pesto al mortaio come patrimonio dell'umanità"

Imperia. Questa  mattina la giunta comunale  ha approvato l’adesione al programma di candidatura del pesto al mortaio come patrimonio culturale immateriale dell’umanità.

La proposta è giunta al sindaco Carlo Capacci da parte del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, nell’ambito del progetto che prevede di promuovere la “settimana del pesto” dal 12 al 18 marzo.

Il 18 marzo verrà  infine organizzato in tutti i Comuni Liguri aderenti all’iniziativa, e quindi anche ad Imperia,  un evento dal titolo “Firma e Pesta” che vedrà il coinvolgimento di cittadini, scuole e associazioni per far proclamare il pesto patrimonio dell’Unesco.

Il sindaco Carlo Capacci e l’Assessore al Commercio e Agricoltura  Maria Teresa Parodi si dicono entusiasti di aderire all’ iniziativa: “Consideriamo di fondamentale importanza candidare il pesto al mortaio come patrimonio dell’umanità. In questo modo non solo viene valorizzato un tesoro tipicamente ligure, ma tutti i prodotti tradizionali  che vi gravitano attorno e che così  potranno ottenere il giusto riconoscimento, quali l’olio extravergine di oliva dop e l’aglio di Vessallico”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.