Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festival di Sanremo, 10 a Favino e Vanoni. Sufficienza per Baglioni, ma solo come direttore artistico: le pagelle di Riviera24 foto

Bocciati gli ex Pooh e Noemi

Sanremo. Con il Festival tornano le pagelle di Riviera24. Una prima serata frizzante, che si lascia guardare ed ascoltare, con canzoni di alto livello come aveva promesso il direttore artistico Claudio Baglioni. Non è mancato il “provocatore”, quello che da sempre, a Sanremo, ha dato inizio alle edizioni migliori dei Festival. Insomma, gli ingredienti ci sono tutti, ma si può sempre migliorare.

Fiorello: travolgente, canta Baglioni meglio di Baglioni. 8
Claudio Baglioni: va bene come “dittatore” artistico, molto meno come presentatore… e infatti, per fortuna non presenta. Ha rivoluzionato il Festival, cambiando la formula da troppo tempo a schema fisso, e ha reso la kermesse forse più appetibile. Ma se sta dietro le quinte è meglio. Troppo ingessato. 6
Pierfrancesco Favino: simpatico, bravo, si presta bene al gioco del “discolo” sotto lo sguardo severo di “nonno” Baglioni. Promosso a pieni voti: 10
Michelle Hunziker: bellissima e bravissima, ma abbiamo capito che è sposata con Trussardi e che non vede il marito da due settimane. Taglia Michelle, non sei l’unica che lavora e rischi di fare una scivolata. 7
Max Gazzè: evidentemente non voleva che la sua canzone venisse ricordata per il titolo, altrimenti non l’avrebbe mai chiamata “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno”. Però il suo stile inconfondibile ed una musica coinvolgente ci hanno fatto innamorare. Raffinato e medievale. 9
Ornella Vanoni: ha 83 anni e dà filo da torcere a quelle che potrebbero essere sue nipoti. Sul palco vestita da sposa canta “Imparare ad amarsi” e incanta il pubblico, per poi dare uno schiaffo agli uomini, con un fiore. Elegante. 10
Roby Facchinetti / Riccardo Fogli e Red Canzian: li vediamo bene a cantare alle cerimonie, magari in un ristorante per festeggiare nozze di diamante o anniversari vari. Non al Festival. E dopo aver sciolto i Pooh, che avevano fatto la storia della musica italiana, ce li troviamo divisi sul palco e li ascoltiamo, a fatica, due volte. Passati: 5
Lo stato sociale: il cantante è completamente stonato, un insulto all’orecchio assoluto di alcuni musicisti. Però sono belli da vedere e l’anziana che balla è il top. Performance super ma cantare è un’altra cosa. Ballabili: 8
Noemi: non puoi fare la Nannini se non lo sei. Cambia registro, Noemi! 4
Gianni Morandi: sempre giovane, sempre grintoso. Ma il tempo per lui si è fermato? Ha 73 anni ed è ancora in grado di svecchiare il Festival. Promosso: 8
Diodato / Roy Paci: bellissima canzone. Bellissima tromba. 9
Renzo Rubino: non si capisce cosa dice, si mangia le parole. E poi come si veste? Va bene che il mix & match è la moda del momento, ma tra le collane che sembrano feticci voodoo, la camicia rossa a righe e la giacca blu con piccoli pois sembra si sia vestito al buio. La melodia è comunque molto bella. Raffinato. 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.