Quantcast

Don Bosco Vallecrosia Intemelia, i risultati del settore giovanile durante il fine settimana

Riepilogo delle partite dei giovani biancorossi del weekend

Vallecrosia. Nel fine settimana le varie squadre del settore giovanile del Don Bosco Vallecrosia Intemelia sono scese in campo conquistando buoni risultati.

Nel Campionato 2009 durante il derby tra il Don Bosco Vallecrosia Intemelia e Camporosso, la squadra biancorossa ha vinto per due tempi a uno. “Hanno partecipato  Lorenzo Argiro, Gioele Facinoli, Nicolò Colomba, Valentino Pisano, Mirko Rahi, Pietro Giordano, Filippo Moscetti 2010, Kristian Patamia , Tommaso Musumara del 2010 e Tommaso Brozzom. Il primo tempo è finito 4 a 0, il secondo tempo 0 a 1 mentre il terzo tempo 4 a 2″ – dichiara l’allenatore Angelo Aletto. Nel torneo pulcini 2009 il Don Bosco ha affrontato l’Imperia. La partita si è conclusa 3 a 1.

Negli Esordienti 2006/2007 la partita tra il Bordighera e il Don Bosco si è conclusa 0-2, 0-2, 0-2. “Il lavoro che facciamo in settimana sta dando risultati. I ragazzi cercano sempre di imporre il proprio gioco e anche oggi ci sono riusciti, con giocate propositive e anche di pregevole fattura, su un campo reso difficile da pioggia e fango” – afferma l’allenatore Andrea Basile.

Nella Categoria 2008 l’incontro tra il Cervo e il Don Bosco Vallecrosia Intemelia è terminato 1-2, 0-2,  2-2, 0-3. “Bravissimi. Molto fallosa la squadra del Cervo, ma nessuno dei nostri ha tirato indietro la gamba. Bellissimi miglioramenti nei ragazzi che giocano il campionato di leva”- dice Emiliano Scandi.

Nella Categoria 2005 la partita tra il Don Bosco Vallecrosia Intemelia e l’Ospedaletti è finita 2-0 /1-1/3-0. “Buona prestazione della squadra giocata in un terreno difficile. Hanno sviluppato nel primo e terzo tempo numerose situazioni da goal e giocate con buone combinazioni. Notevole miglioramento dei ragazzi sulla determinazione specie nel secondo tempo dove siamo andati in difficoltà per poi rimediare con carattere. Complimenti a tutti” – commenta l’allenatore Ivan Busacca.