Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dolceacqua, rinasce il Marchesato dei Doria nel Ponente ligure grazie all’associazione “GeniuslociFloridiDoriaPamphilj” foto

Punterà a rilanciare cultura e turismo oltre che a partecipare a bandi europei

Dolceacqua. Sulle orme del marchesato dei Doria, che nel medioevo dominava l’estremo Ponente ligure, nascerà nel mese di marzo l’assiociazione “GeniuslociFloridiDoriaPamphilj”. A promuoverla sono gli eredi delle storiche famiglie Doria e Pamphilj, rappresentate dalla principessa Gesine Pogson Doria Pamphilj e del casato dei Floridi, da cui discende il marito don Alessandro.

Dolceacqua, Camporosso, Rocchetta Nervina, Isolabona, Perinaldo, Apricale, ma anche Ceriana e Pieve di Teco: sono questi i Comuni che fonderanno l’associazione con il duplice scopo di realizzare, da una parte, una serie di eventi legati ai nomi dei tre casati e, dall’altra, di partecipare a bandi europei avendo come partner l’analoga associazione dei Grimaldi, presentando così progetti condivisi con l’antica famiglia genovese che nel 1314 creò la propria signoria nello stato di Monaco, fondando di fatto l’attuale principato.

Famiglie che hanno fatto la storia, d’Italia e d’Europa: questo il trait d’union per poter accedere a fondi europei destinati a progetti transfrontalieri. Diffondere la cultura e incentivare il turismo riportando in auge la storia di casati che hanno lasciato un segno, a volte tangibile e altre meno, nel territorio del Ponente ligure.

All’associazione potranno poi aderire anche le altre decine di Comuni sparsi per l’Italia che hanno avuto un legame con le famiglie Floridi, Doria, Pamphilj: il progetto, infatti, prevede che venga creata una rete di Comuni dove, gli eredi delle famiglie, realizzeranno eventi a titolo gratuito o a costi bassissimi promuovendo la storia dei propri casati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.