Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dipendente comunale di Imperia sotto processo per truffa

Lo scorso anno aveva presentato una denuncia per abuso d'ufficio

Imperia. Prima udienza nel primo pomeriggio davanti al giudice Massimiliano Botti per Alberto Carli che lo scorso anno aveva presentato un esposto ai carabinieri di Imperia per “abuso d’ufficio” contro il Comune. In questo caso è stato lui a finire sotto processo per truffa. Secondo l’accusa, era il 2013, timbrava il cartellino per poi uscire dal centro per anziani dove era stato assegnato. L’uomo ha sempre respinto le accuse sostenendo di aver sempre rispettato orari e mansioni di lavoro.

L’ente si è costituito parte civile con l’avvocato Stefania Uva
perché avrebbe subito un danno patrimoniale mentre il dipendente è difeso dall’avvocato Renato Giannelli. Il pm nel processo invece è Alessandro Bogliolo.

Sono stati chiamati a testimoniare in aula funzionari e impiegati comunali. L’udienza del processo è stata fissata a novembre e non è da escludere che si possa arrivare anche a sentenza. La prima udienza non si è neppure aperta.

Alberto Carli, sessantenne, lavorava a palazzo dal 1982 e aveva denunciato di essere impossibilitato ad andare in pensione. L’uomo aveva raccontato di avere tre stent al cuore e di essere malato.

Il sessantenne si era rivolto ai carabinieri presentando un esposto nei confronti di Rosa Puglia, segretaria comunale, di Maria Teresa Anfossi, dirigente al personale, del dottor Croce e del sindaco Capacci in qualità di assessore al personale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.