Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cinquanta amanti di “Bacco” che vogliono far conoscere il vino di casa nostra

Per diventare degustatore i sommelier hanno già superato i tre anni di corso

Pieve di Teco. Dalla costa alla Valle Arroscia per visitare la “cantina Nirasca” e diventare veri comunicatori del vino. E’ l’esperienza dei cinquanta aspiranti degustatori Ais della Liguria che, guidati da Marco Rezzano, già delegato Ais de La Spezia, Giancarlo Alfano, delegato Ais di Savona e Augusto Manfredi, sono stati nella capitale della Valle Arroscia e quindi in visita alla cantina BioVio a Bastia d’Albenga.

Per diventare degustatore i sommelier hanno già superato i tre anni di corso. Tutti pronti a raccontare i vini del loro territorio a partire dalla loro storia. La Nirasca produce vini doc grazie ai suoi vigneti che sono situati tra i 400 e i 500 metri di altezza. A guidare la cantina sono Gabriele Maglio e Marco Temesio che svolgono questa attività con passione e amore. I vini prodotti sono l’Ormeasco di Pornassio; il Vermentino Riviera Ligure di Ponente; il Pigato, l’Ormeasco Superiore, lo Sciac-trà ed il Senso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.