Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Camporosso, Marco Damele illustra una variante del pesto alla ligure a base di cipolla egiziana

La cipolla andrà a sostituire il basilico e l'aglio, si unirà all'olio extravergine d'oliva, al formaggio, ai pinoli ed alle nocciole, per diventare un gustoso ed originale condimento per i nostri piatti "biodiversi"

Camporosso. Gli agricoltori di una volta, erano persone che la memoria della cucina la tenevano viva; erano i maestri, in Italia, per l’utilizzo delle erbe. Dalla tradizione contadina, una rivisitazione di una ricetta classica del nostro territorio, una profumata e creativa variante del pesto alla ligure. La cipolla egiziana ligure che in questa ricetta sostituirà il basilico e l’aglio, si unirà all’olio extravergine d’oliva, al formaggio, ai pinoli ed alle nocciole, per diventare un gustoso ed originale condimento per i nostri piatti “biodiversi”.

Ingredienti:
Foglie fresche di cipolla egiziana ligure
Olio extravergine d’oliva
Sale
Pinoli e nocciole
Parmigiano Reggiano

In un mortaio, pestare le foglie di cipolla egiziana ligure, insieme ai pinoli, nocciole, l’olio extravergine d’oliva ed il sale fino ad ottenere una crema omogenea e densa. Il pesto ricoperto di olio extravergine d’oliva si può conservare in frigorifero per un paio di settimane.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.