Bullismo a scuola, studente a processo per aver rapinato un coetaneo a Imperia

Un altro ragazzo sarà processato dal tribunale dei minorenni di Genova

Imperia. Si aprirà il prossimo 19 settembre in tribunale a Imperia un processo su un caso di bullismo tra le mura scolastiche. Sul banco degli imputati è finito un diciannovenne O.V., di origini sudamericane. Insieme ad un altro amico (che però sarà giudicato dal Tribunale dei minori di Genova ndr) aveva minacciato e quindi costretto a consegnare lo smartphone che aveva nel giubbotto. Un episodio di bullismo che, come detto, si era consumato a scuola poi sfociato in una denuncia penale.

La storia ha fatto il suo corso ed è approdata a palazzo di giustizia dove a fine estate il maggiorenne, assistito dall’avvocato Sandro Lombardi, dovrà essere processato. Si è costituito parte civile lo studente vittima dell’atto di bullismo. Tra l’altro già in passato era stato coinvolto in un episodio ancora più grave con due ragazzi di Imperia, di 24 e 26 anni, arrestati dai carabinieri. In quell’occasione la vittima era stata costretta ad accompagnare la coppia a casa dello zio per compiere poi un furto.