Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, inaugurato il muro contro la violenza fotogallery

E' stato lanciato l’hashtag #tunonmifaipaura

Più informazioni su

Sanremo. Dopo la firma di Fiorello, Gianni Morandi e di Elio e Le Storie Tese sul mattone che è andato a costituire il primo pezzo del muro contro la violenza sulle donne, oggi è stata la volta di Regione Liguria che, attraverso l’assessore alle Pari Opportunità ha siglato e collocato un altro tassello per erigere una barriera contro la violenza sulle donne, lanciando la campagna di sensibilizzazione #TUNONMIFAIPAURA.

Riviera24-#TuNonMiFaiPaura campagna di Regione Liguria violenza sulle donne

L’iniziativa è legata ad una serie di eventi, all’interno del Royal Hotel, organizzati da BasketArtisti Unicusano in collaborazione con la Nazionale Cantanti e sostenuti da Regione Liguria, durante la settimana del Festival di Sanremo. Tra questi una “Gift Room” che accoglierà artisti, atleti, visitatori e giornalisti nei vari appuntamenti previsti per dire No alla Violenza sulle Donne.

Come lo scorso anno, quando lo spazio solidale venne dedicato ad Amatrice, quest’anno cantanti, personaggi tv e sportivi presenti a Sanremo per il Festival, saranno invitati dal BasketArtisti Unicusano e dalla Nazionale Cantanti a inviare il loro messaggio e dire no alla violenza sulle donne. Con l’hashtag #tunonmifaipaura i messaggi video e fotografici verranno diffusi sui social degli artisti e degli sportivi delle squadre di basket e calcio solidali per innalzare un vero e proprio muro contro gli abusi sulle donne e il femminicidio.

Una delle fasi più emozionanti dell’iniziativa #TUNONMIFAIPAURA è proprio la realizzazione dello speciale “muro”, una barriera contro la violenza che verrà eretta da tutti i personaggi che transiteranno nella Gift room, attraverso la collocazione di un mattone firmato che costituirà un tassello fondamentale della costruzione.

Subito dopo la cerimonia di inaugurazione Regione Liguria ha organizzato un laboratorio contro gli stereotipi di genere con i bambini di una scolaresca della prima dell’Istituto comprensivo Sanremo Levante, a testimonianza delle iniziative di orientamento e di prevenzione della violenza di genere portate avanti da Regione nelle scuole.

Subito dopo il laboratorio è stato presentato il protocollo siglato tra i Notai di Genova e il centro anti-violenza di via Cairoli promosso da Regione Liguria per offrire sostegno gratuito e consulenza alle donne vittime di violenza. Alle 17 l’Associazione Cogoleto Rugby ha presentato il torneo benefico “Placchiamo la violenza” sostenuto da Regione Liguria, in programma a Cogoleto il 25 febbraio.

Nel corso della serata si esibiranno i tanti volti noti che presenzieranno al Festival di Sanremo che leggeranno e interpreteranno brani e testi sul tema. Sono attesi Dj Ringo, Antonella Riva, la cantante Cecile che ha partecipato a Sanremo 2016 con il brano N.e.g.r.a, la cantante genovese Alessia Ramusino che porterà “Yallah”, un brano particolarmente toccante e poi le attrici Francesca Antonelli e ANNA Solaro, autrice genovese del recente spettacolo per il Teatro dell’Ortica “Amori di sola andata”.

Domani, giovedì 8 febbraio spazio a “Divieto di femminicidio Onlus” alla presenza del presidente Pier Paolo Greco e della consigliera della Regione Sardegna Alessandra Zedda. Incontri e dibattiti che continueranno venerdì 9 febbraio nella Lounge di Basketartisti e Nazionale Cantanti.

Nell’ambito della sensibilizzazione e di con trasto della violenza sulle donne Regione Liguria ha portato avanti numerose iniziative, mobilitando complessivamente più di due milioni di euro nel biennio 2017-2018. Rispetto alle azioni di prevenzione e di contrasto è stato emanato un bando per la realizzazione di nuovi centri anti-violenza e nuove case rifugio e sono stati ripartiti i fondi per il sostegno ai centri e alle case già esistenti. Inoltre Regione ha avviato un’attività precoce di prevenzione nelle scuole, sia con azioni di educazione contro la violenza, sia attraverso l’orientamento scolastico per combattere gli stereotipi e ha potenziato i percorsi di trattamento degli autori della violenza. Parallelamente sta portando avanti un percorso di formazione del personale del pubblico impiego per intercettare il più possibile il fenomeno e dare una risposta professionale adeguata.

Per quanto riguarda gli interventi inerenti la violenza economica e l’autonomia delle donne in uscita dai percorsi di violenza, Regione Liguria ha messo a disposizione dei Comuni capofila delle Conferenze dei Sindaci oltre 137mila euro. Un intervento che prevede un sostegno per le spese legate a mensilità di locazione, allaccio utenze, acquisto mobili o trasloco. A questi si aggiungono ulteriori interventi di Regione (137mila euro) per incentivare l’autonomia lavorativa delle donne, attraverso contributi alle aziende che le assumono, percorsi di formazione e percorsi lavorativi protetti.

(Foto e video di Jacopo Gugliotti)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.