Quantcast

Ventimiglia, nel 2017 registrati dalla Caritas Intemelia oltre 16mila migranti in più rispetto al 2016

3347 pasti e oltre 600 vestiti e prodotti per l’igiene distribuiti nel solo mese di dicembre

Ventimiglia. Sono 1311 i migranti uomini registrati dalla Caritas Intemelia nel mese di dicembre. L’ultimo mese dell’anno ha visto i volontari della Caritas di via San Secondo impegnati nella distribuzione ai migranti di 3347 pasti e oltre 600 vestiti e prodotti per l’igiene.
Per quanto riguarda le etnie, la maggioranza dei 1311 stranieri proviene dal Sudan (40,7%), ma è alto anche il numero dei profughi eritrei (39,82%). Il 2,5% dei migranti è invece etiope, mentre un altro 2% proviene dalla Libia. 
Il 54% dei migranti ha età compresa tra i 18 e i 25 anni, ma c’è anche un 27,5% costituito da minorenni, dai 15 ai 18 anni, e un 15% di giovani adulti dai 26 ai 34 anni.
 Tutti dati, questi, registrati dalla Caritas intemelia che ha anche tracciato un bilancio tra il numero di persone assistite nel 2016 (15549) e quelle assistite nel 2017 (22933), registrando un incremento di 7384 persone che hanno bussato alle porte degli uffici in via San Secondo.

Ma il gap maggiore si nota con il numero degli accessi registrati: se nel 2016 erano 39244, nel 2017 si è passati a 55435 (più del doppio dell’intera popolazione ventimigliese), 16191 persone di passaggio in più. Dati, questi, che tengono conto anche degli accessi registrati alla chiesa delle Gianchette, chiusa il 14 agosto 2017.
Gli afflussi maggiori si sono registrati negli scorsi mesi di luglio, agosto e settembre, quando si sono sfiorati i 26mila passaggi. Poco più di 13mila le persone di passaggio negli ultimi tre mesi del 2017: numero tre volte maggiore rispetto allo periodo del 2016.

Anche l’info e legal point di via Tenda “Eufemia” ha reso noti i numeri dell’assistenza prestata ai migranti. Nel solo mese di dicembre, sono stati ricaricati 4820 telefoni cellulari: una media di oltre 155 ricariche al giorno. Sempre a dicembre, in 1836 hanno utilizzato internet sui computer messi a disposizione dai volontari (circa 59 accessi al giorno), mentre sono stati 944 i vestiti distribuiti e 35 le assistenze legali prestate gratuitamente ai migranti.