Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, luci votive spente al cimitero: la ditta incaricata smentisce le accuse dei consiglieri comunali

"Non capisco come i consiglieri abbiano potuto affermare che la gara d'appalto era scaduta da quattro anni"

Ventimiglia. “Le lampadine a volte si bruciano e vanno sostituite e lo stiamo facendo. Non è assolutamente vero che l’appalto è scaduto e che per questo motivo l’amministrazione ha staccato la corrente spegnendo tutte le luci: si tratta di semplice manutenzione”. A replicare alle accuse dei consiglieri Giovanni Ballestra e Roberto Nazzari, è l’avvocato Enrico Amalberti, legale della ditta che ha in gestione il servizio di installazione e manutenzione delle luci votive nei cimiteri ventimigliesi.

“Non capisco come i consiglieri abbiano potuto affermare che la gara d’appalto era scaduta da quattro anni e che per questo l’amministrazione ha staccato la corrente”, conclude l’avvocato, “Non è assolutamente vero”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.