Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, il pasticcere Luca Brancato 3° al Rimini Sigep con la sua “Primavera di Hanoi” foto

Ha partecipato alla finale di "The Ultimate Choco Cake Award"

Ventimiglia. Il ventimigliese Luca Brancato è riuscito a classificarsi terzo al Rimini Sigep grazie alla sua “Primavera di Hanoi”. Il giovane pasticcere ha infatti partecipato lunedì 22 gennaio alla competizione di cioccolato “The Ultimate Choco Cake Award” rappresentando la provincia di Imperia.

“Tutto è iniziato quest’estate – spiega Luca BrancatoMi è arrivata un’email con un invito a partecipare a questa competizione e così ho deciso di provare. Ho partecipato alle selezioni del concorso inviando una ricetta preparata con il cioccolato verde, che mi era stato indicato dagli organizzatori, e alla fine è passata tra le 150 ricette semifinaliste“. 

“Per la semifinale sono andato a novembre a Parma dove ho preparato la mia torta: “La Viennese”, realizzata principalmente da tre ingredienti: cioccolato, caffè e nocciola - racconta il 27enne – Per la realizzazione della torta ho seguito degli standard precisi che erano stati indicati dagli organizzatori. Era stata infatti richiesta esplicitamente una torta al cioccolato. Alla fine, dopo che i giudici hanno degustato il risultato finale sono stato selezionato tra i dieci finalisti”. 

Passo dopo passo Luca è riuscito a conquistare il podio con la “Primavera di Hanoi”: “E’ stata un po’ più lunga da preparare visto che mi era stato dato un tema: “fioriture di primavera” con una pasta pralinata al pistacchio, un frutto a mia scelta e una glassa da fare obbligatoriamente bicolore. Visto che il cioccolato era di origine vietnamita e il premio per il vincitore era un viaggio in Vietnam per visitare le piantagioni di cacao dell’azienda organizzatrice, ho voluto basare la mia torta sulle origini del cioccolato e della cultura vietnamita. Perciò ho parlato di questo paese partendo dai suoi profumi, abbinando al cioccolato il tè verde, bevanda tipica; il frutto della passione per la sua esoticità e il contrasto acido ed infine il pepe di Timut, originario dell’Indocina, che dona gradevoli note di agrumi. In cima alla torta, ho posizionato una foglia di ninfea con il fiore di loto, tipicamente orientale che fiorisce a fine primavera e preannuncia l’arrivo dell’estate, fatto tutto interamente di cioccolato. Il tema era il Vietnam e perciò per rendere omaggio alla sua capitale è nato il nome: “Primavera di Hanoi””

Il giovane pasticcere grazie alla sua deliziosa opera è riuscito a vincere un corso di cioccolateria a Parma. “Dedico questa vittoria alla mia famiglia e a mia moglie, che mi sopporta, visto che non è facile stare al fianco di una persona che fa questo lavoro. Inoltre questo risultato lo voglio dedicare a tutti coloro che hanno sostenuto e contribuito a migliorare il mio percorso professionale che mi ha permesso di arrivare fino a qui” – afferma.

“La mia passione per la pasticceria è nata quando avevo 12-13 anni - svela Brancato – Era un periodo in cui non sapevo cosa fare “da grande”. Mi piaceva studiare ma non ero sicuro al cento per cento. Ad un certo punto, grazie anche a mia madre che mi ha incoraggiato, ho provato a cucinare. Ho iniziato a fare i dolci e così per caso ho scoperto questa passione. Da lì ho capito che era la mia strada. Ho studiato all’istituto Alberghiero di Arma di Taggia e ora sono già dieci anni che mi dedico a questa professione”.

“L’esperienza a Rimini sicuramente mi ha permesso di acquisire maggiore consapevolezza di me stesso e di quello che so fare. Questo tipo di competizione uno la fa solamente per mettersi in gioco e in competizione con se stessi in modo da alzare l'”asticella” dei propri limiti” – conclude - “Sono riuscito ad alzare la mia “asticella” provando e imparando a fare cose nuove. E’ stato un momento di crescita personale e professionale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.