Quantcast

Taggia, da 17 anni è atteso l’appalto per il verde pubblico: il sindaco Conio pronto ad investire 150 mila euro in più foto

Il servizio è stato rinnovato a colpi di proroghe. L'amministrazione vuole cambiare e indire la gara pubblica

Taggia. Diciassette anni di rinvii non sono più una notizia, ma la svolta annunciata dall’amministrazione guidata dal sindaco Mario Conio ne segna una importante.

E’ infatti intenzione della giunta tabiese interrompere il record negativo segnato dalla gestione del verde pubblico, andata avanti a colpi di proroghe, intraprendendo la strada della trasparenza, quindi della gara pubblica.

Non si fermano qui le buone nuove per i cittadini che hanno visto in questi ultimi mesi crollare tronchi e rami nel Viale delle Palme e nei giardini di Villa Boselli, in tre episodi dove per miracolo non c’è scappato il ferito grave.

Per tamponare una situazione di vera emergenza e far fronte ad una manutenzione carente negli anni (e delle amministrazioni) passati, il sindaco sta cercando le risorse per tornare ad investire sul decoro urbano.

Sul piatto, conferma il primo cittadino, la promessa di un aumento del budget di 150 mila euro rispetto al passato. Che sia la volta buona?