Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Morto a Vado il partigiano imperiese Giorgio Preteni

Per più di vent’anni il presidente della Sezione Anpi di Vado Ligure

Imperia. Lutto a Sant’Ermete, frazione di Vado Ligure e a Imperia, dove questa mattina è morto Giorgio Preteni, noto come partigiano Fernando. Era nato ad Imperia il 24 novembre 1924 è stato per più di vent’anni il presidente della Sezione Anpi di Vado Ligure, lascia la moglie Giuseppina Dagnino, sposata il 25 aprile del 1959, e i due figli Carlo Marco e l’adorato nipote Sasha.

“Con la scomparsa di Giorgio Preteni si conclude uno dei periodi più importanti e laboriosi della Sezione di Vado Ligure, con la sua testimonianza di partigiano combattente, il quale aderì subito alla Lotta di Liberazione iniziata l’ 8 settembre 1943 con la costituzione insieme a Sergio Leti “Gin”, Medaglia d’Argento al Valor Militare con Francesco Calcagno prima martire ucciso dai nazifascisti il 27 dicembre 1943 al forte della Madonna degli Angeli, Pes Vincenzo, Carai Antonio, Pianezzola Bruno, De Marco Gino decorato con la Medaglia al Valor Militare, Cailani Aldo del primo nucleo dei partigiani garibaldini al Tecciò del Tersè sopra le alture di Quiliano” spiega il vice presidente della sezione Anpi di Vado Renato Ghisolfi.

“Dopo il 25 aprile viene costituita la Sezione Anpi di Vado Ligure e dopo la presidenza del Dott Barbero , Preteni ne assunse la carica fino al febbraio 2016 dove venne nominato Presidente Onorario , la sua attività è stata legata al mondo della scuola con i ragazzi dalle scuole elementari fino alle superiori , in tantissimi lo hanno ascoltato ogni 25 aprile , ogni novembre nel quale ricordava i suoi compagni caduti nei terribili rastrellamenti del 1944 , ricordava figure importantissime della Lotta di Liberazione come Gin Bevilacqua, Clelia Corradini, durante la sua presidenza creò le ” borse di studio” , per le scuole medie del territorio vadese” concludono dall’Anpi vadese.

Anche il Sindaco di Vado Ligure Monica Giuliano con profonda commozione ricorda il partigiano Fernado: “Per la comunità vedese con la scomparsa di Giorgio Preteni è stato un riferimento importante nella percorso di consolidamento dei valori antifascisti che hanno contraddistinto le battaglie della nostra comunità dal dopo guerra ad oggi”.

“La Memoria di Preteni e del suo operato non andrà mai smarrita , continueremo insieme agli altri partigiani e antifascisti nella grande battaglia in difesa dei valori della democrazia , della giustizia sociale e della libertà , al termine dei numerosi incontri con i ragazzi scuole Preteni terminava con le parole di Martin Luther King ‘non temo la violenza ma l’indifferenza degli uomini’, nell’ottobre del 2015 venne conferita anche la Medaglia della Liberazione da parte del Ministero della Difesa” conclude Giuliano.

I funerali sono fissati per lunedì 29 gennaio alle ore 11 direttamente al Cimitero di Bossarino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.