Quantcast

“La Liguria dei red carpet” va in tv per il nuovo anno

La regione sarà protagonista il 4 gennaio alle 22,40 sul sito dell'emittente televisiva salernitana Telecolore

Liguria. “La Liguria dei red carpet” diventa protagonista in tv anche fuori regione. Dopo il successo della prima serata di capodanno, la storica emittente televisiva salernitana Telecolore bissa e manda in replica giovedì 4 gennaio alle 22.40 lo spettacolo televisivo del premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”.

Sul palco tanti artisti, presentati dal patron Mario Esposito e dalla top model cubana Cicely Zelies: Giancarlo Magalli, Lino Guanciale, Francesca Cavallin, gli Audio 2, Eugenio Bennato (premiato per un progetto musicale che toccherà a primavera prossima anche il teatro Ariston di Sanremo).

Uno spazio sarà riservato alla cultura, all’attualità, ai territori e alla comunicazione. Ad essere protagonista ci sarà anche la “Liguria dei red carpet”, campagna istituzionale di marketing turistico ideata dal presidente della regione Giovanni Toti. Il governatore ha partecipato alla trasmissione insieme con il presidente di Palazzo Meridiana di Genova Davide Viziano.

Il premio non è però solo spettacolo, ma anche cultura ed attualità. Si parlerà infatti di mare, di attività turistiche ed economiche con il governatore ligure che, lo scorso anno, ha sottoscritto con il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca un apposito protocollo. Toti è stato premiato per la campagna istituzionale dei red carpet più lunghi al mondo. Il premio è concepito come un format orientato a valorizzare anche campagne di comunicazione riservate al patrimonio culturale delle diverse regioni italiane. In questo ambito la Liguria è stata scelta per avviare e cementare un gemellaggio culturale con la Campania.

Dichiara Toti: “La penisola sorrentina è una terra bellissima che somiglia molto alla Liguria. Spesso ci confrontiamo con Vincenzo De Luca, al di là delle differenze degli schieramenti politici, sul tema dei porti. In Campania ci sono Napoli e Salerno, in Liguria Genova, Spezia, Savona e sono tanti i marinai della penisola sorrentina che lavorano nei porti liguri. Dire che ci lega qualcosa di profondo è scontato. Il turismo in penisola sorrentina come in riviera ligure è il nostro petrolio. Chi ci viene a trovare è una star e per una star abbiamo steso nell’anno ormai passato un lungo tappeto rosso. L’idea è stata abbastanza facile, ovvero quella di unire con una passerella confortevole la bellezza alla bellezza e in Liguria di bellezze ce ne sono tante“.