Quantcast

Flavia Fiumara a Ventimiglia per parlare di legalità agli studenti foto

Si è resa disponibile a venire da Roma per aiutare gli alunni dell'Istituto Cavour e dell'istituto Fermi Polo Montale

Ventimiglia. Da anni le scuole dell’ambito ventimigliese dirette da Antonella Costanza attuano progetti che conducono il bambino, partendo dalla scuola dell’infanzia, alla conoscenza e al rispetto delle norme e dei comportamenti che regolano la giusta convivenza civile; in particolare, grazie anche alla collaborazione con soggetti istituzionali e con il mondo associativo, hanno tra i loro elementi portanti l’educazione alla legalità.

Proprio per questo motivo anche quest’ anno Flavia Fiumara, conosciuta in un viaggio della legalità a Palermo per il concorso ‘Falcone’, si è resa disponibile a venire da Roma per aiutare gli alunni dell’Istituto Cavour (per le classi primarie e secondarie di primo grado) e dell’istituto Fermi Polo Montale (per le classi Superiori di secondo grado) ad orientarsi rispetto alle tematiche della legalità.

Laureata in criminologia, con la passione per la giustizia, nei suoi incontri con le classi la dott.ssa Fiumara aiuterà i nostri allievi a esplorare il fenomeno mafioso sotto le diverse sfaccettature. Nella prima  mattinata di giovedì 18 gennaio  è stata impegnata con le prime medie del plesso di Roverino, per poi incontrare le classi prima, seconda e terza media  del plesso di Ventimiglia alta.

L’argomento trattato è stato quello di “Donne e Mafia” e “Analizziamo la Mafia”. Inoltre è stata presentata agli alunni l’Applicazione “Noma”, che si pone l’obiettivo di divulgare le storie delle molte persone che hanno combattuto la mafia fino a sacrificare la propria vita. Nel pomeriggio, invece, saranno i bambini della scuola primaria di Roverino ed Airole, ai quali la dott.ssa Fiumara decifrerà le parole “legalità’ e corruzione”. In particolare  potenziare e consolidare il valore del rispetto delle regole e delle leggi che la comunità impone per una convivenza democratica e civile. Nel pomeriggio del venerdì saranno  interessati gli alunni della primaria di Nervia con le medesime tematiche.
La mattinata del venerdì, invece, ha visto protagonisti gli alunni dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore, il Fermi Polo Montale. Gli argomenti trattati sono stati, per gli alunni del biennio, il giornalista siciliano Peppino Impastato, ucciso dalla mafia, e per gli alunni del triennio i Beni Confiscati alla mafia alcuni dei quali visitati dalla stessa dott.ssa Fiumara.