Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni 2018, il Movimento 5 Stelle candida il medico sanremese Leda Volpi

Rappresenterà la provincia come seconda nel listino proporzionale alla Camera. Il giovane Lorenzo Trucco primo supplente

Sanremo. Pronte anche le liste dei candidati liguri al Parlamento del Movimento 5 Stelle. A questo giro c’è anche una rappresentante della provincia di Imperia tra i nomi dei possibili futuri parlamentari della XVIII legislatura. Si tratta del medico Leda Volpi, 38 anni, da poco trasferitasi nella città dei fiori.

Con un curriculum di tutto rispetto, ha raggiunto la maturità scientifica con 60/60esimi, si è laureata in medicina e chirurgia con 110 e lode all’università di Pisa. E’ specializzata in neurologia. Parla tre lingue: inglese (livello C1), Francese (B1) e tedesco (A1). Dal 2017 è dirigente medico a tempo indeterminato presso Asl 1 imperiese.

Concorrerà seconda nel listino proporzionale per la Camera, dietro al parlamentare genovese Sergio Battelli. Dopo di lei Fabio Romano (di Genova, già assistente legislativo dell’eurodeputata grillina Tiziana Beghin) e Ilaria Mastrarosa.

Tutti gli altri nomi:
Guiderà il listino nel collegio Liguria 2, il savonese Simone Valente (parlamentare uscente), seguito da Marina Silvestri (avvocato di Genova), Terenzio Dazzini (già candidato al consiglio regionale) e Elisa Priano.

Al senato, in testa troviamo Matteo Mantero, anche lui parlamentare uscente (di Loano), Elena Botto (social media manager per il M5S), Andrea Boccaccio (ex consigliere comunale a Genova) e Marenco Daniela.

Da segnalare anche il giovane Lorenzo Trucco, attivista del meetup sanremese, scelto come primo supplente.

Sono loro i fortunati vincitori delle parlamentarie grilline, quest’anno disputate a colpi di curricula (gli aspiranti candidati sono stati scelti sulla base delle competenze dichiarate nella selezione online). Volti e nomi che ricostruendo un po’ la loro rete di amicizie sui social fanno pensare ad una famiglia. Infatti tutti i candidati hanno amicizie comuni, segno che dal “concorsone” nazionale sono stati favoriti gli affezionati al Movimento.

Tante immagini, condivise sui social, testimoniano un lavoro fatto sul territorio. Alcuni invece hanno prestato servizio proprio nella macchina pentastellata, formidabile partito-comunicazione che, esattamente come 5 anni fa, è pronto a sbaragliare i diretti avversari e aggiudicarsi la posizione del primo partito, preceduto soltanto da quello dell’astensione.

Se è vero ciò che si dice a proposito dell’apertura del candidato premier Luigi Di Maio rispetto alle alleanze, è possibile che molti di loro, anche se non eletti, possano finire nei ranghi delle prossimo apparato di Governo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.