Accoglienza per 29 migranti, ok dal Comune di Imperia: in arrivo 600 mila euro

Ora si cerca un soggetto che si possa occupare di loro

Imperia. Il soggetto attuatore dovrà garantire l’organizzazione e la gestione di un programma territoriale di accoglienza integrata per richiedenti asilo, beneficiari di protezione internazionale e titolari di permesso umanitario nell’ambito del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) per il triennio 2018-2020 per un numero massimo di 29 posti (di cui 24 per uomini singoli e 5 per donne singole), già attivi e autorizzati dal Ministero dell’Interno – Dipartimento per le Libertà Civili e l’immigrazione, nell’ambito del programma di accoglienza integrata 2016-2017.

E’ quanto prevede il documento pubblicato sull’albo pretorio del Comune di Imperia dal settore servizi sociali con una propria determina. Un intervento che consentirà al Comune di incassare 600 mila euro e che si basa con il quale sulle modalità di accesso definite dal Ministero dell’Interno per gli enti locali.

Tra le richieste che il soggetto disposto ad accogliere i migranti dovrà assicurare: l’obbligo di organizzare e gestire gli alloggi adibiti all’accoglienza dei beneficiari sulla base delle seguenti priorità; l’ubicazione delle strutture di accoglienza preferibilmente nei centri abitati oppure, se in prossimità degli stessi, in luoghi ben collegati dal trasporto pubblico.

Leggi qui la determina del Comune Testo (4)