Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, concessione campi di Pian di Poma: il nodo delle utenze preoccupa le associazioni sportive

Alle 13:00 scade il termine per la consegna delle buste. Bollette a carico solamente dei gestori di impianti a rilevanza economica

Sanremo. Domani è prevista la consegna delle buste per il rinnovo della concessione, alle associazioni sportive, dei campi da calcio di Pian di Poma.

Una “partita” che vale la gestione dei prossimi tre anni dell’impianto sportivo, per un valore stimato di 200.000 euro, oggi in mano all’Unione Sanremo, dopo che la Carlin’s Boys – che aveva vinto l’appalto nel 2012 – era confluita nella società del patron Renato Bersano.

Sulla vicenda pesa il nodo utenze, sollevato con un esposto dall’ex consigliere comunale e dirigente sportivo Carlo Barillà, che aveva chiesto pubblicamente conto al Comune del perché la città dei fiori non abbia reclamato negli ultimi 5 anni il pagamento delle utenze (acqua, energia elettrica) degli impianti pubblici dati in concessione a privati.

Ma le cose stanno per cambiare. Gli uffici hanno recepito l’indicazione dell’assessore allo sport Eugenio Nocita che ha chiesto l’esclusione dal pagamento delle utenze per le piccole associazioni sportive, mentre tutte le spese rimarranno a carico dei gestori degli impianti a rilevanza economica (quelli dove potenzialmente le società possono lucrare con l’affitto dei campi).

Attualmente sono due quelli che rientrano nella seconda categoria: il campetto Lino Grammatica, affidato alla Virtus, e quelli di Pian di Poma. Il Comunale viene escluso perché ci gioca una sola squadra.

C’è fermento nel mondo sportivo, tra le associazioni maggiori – in primis proprio quella biancoazzurra – ma anche in tutte quelle minori che temono la “voltura” del Comune.

Rimane aperta invece la partita del dovuto, ovvero delle bollette anticipate dalle casse pubbliche e per le quali è stato affidato l’incarico al perito sanremese Prevosto, che sta facendo il calcolo dell’importo da addebitare, di comune accordo, all’Unione Sanremo.

Viste le premesse, vedremo se domani il postino passerà in municipio a consegnare almeno una busta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.