Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rivieracqua: ecco le modalità del piano di rientro deciso dall’azienda

Ora sarà ratificato dal CdA presieduto da Gian Alberto Mangiante

Più informazioni su

Imperia. 140 mila subito e 50 mila euro al mese. Ecco le modalità del piano di rientro presentato da Rivieracqua finito nell’occhio del ciclone dopo la richiesta di fallimento presentata un mese da da Amat.

E’ quanto presentato ieri dai legali nel corso dell’udienza che si è svolta davanti al giudice del tribunale civile Silvana Oronzo. Complessivamente il debito maturato nei confronti di Amat che aveva chiesto il fallimento della società ora presieduta da Gian Alberto Mangiante è di 1,5 milioni di euro. Una decisione finale è attesa nella prossima udienza fissata al prossimo 19 gennaio sempre davanti al giudice Silvana Oronzo.

Va ricordato che il piano dovrà essere ratificato anche dall’Amat. Se verrà accettato potrà essere ritirata l’istanza di fallimento. Il piano in questione, oltre a prevedere un pagamento rateizzato del debito che Rivieracqua ha nei confronti di Amat, per la fornitura di acqua nel Golfo dianese, dovrà anche garantire il pagamento costante dei costi mensili legati alla stessa fornitura idrica. Pari a circa 300 mila euro al mese.

Domani il caso dell’acqua pubblica sarà oggetto di discussione di un consiglio comunale ad hoc che Imperia per tutti aveva proposto al sindaco Carlo Capacci. L’assemblea inizierà domani alle 17 e sarà l’ultima prima della chiusura dell’anno. Sarà proprio il primo cittadino a ribadire di non essere mai stato contrario all’acqua pubblica. Resta l’incognita sull’affidamento del depuratore con ordinanza firmata dal vicesindaco Guido Abbo. Non è da escludere che Rivieracqua voglia presentare un ricordo al Tribunale amministrativo regionale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.