Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Orfani di crimini domestici, Albano (PD): “Finalmente approvata la legge a tutela dei minori”

"Questa legge supera ulteriormente gli strascichi culturali del "delitto d'onore" restituendo parità ed equità e tutelando i più deboli"

Liguria. “Come membro della Commissione infanzia a e adolescenza sono davvero felice per l’approvazione della legge a tutela dei minori rimasti orfani a causa di crimini domestici, un’approvazione giunta quasi al termine della legislatura come l’approvazione della legge sul biotestamento e che va a sanare una grande mancanza, ossia riuscire a dare un futuro sereno ai più piccoli sui quali la ripercussione del delitto domestico ha conseguenze devastanti, alla mancanza dei genitori, e spesso all’aver assistito al delitto, si va ad aggiungere l’incertezza sul proprio futuro” - afferma la senatrice Donatella Albano del Partito Democratico.

“Vengono definiti “vittime collaterali” e in Italia sono oltre 1600 in 17 anni. Da oggi questi orfani potranno godere delle stesse tutele degli orfani delle vittime di mafia e terrorismo, del gratuito patrocinio legale a spese dello Stato, il riconoscimento del 50% del risarcimento presunto con la condanna di primo grado in sede penale, vedranno annullare il diritto alla reversibilità per l’uxoricida e questo verrà dichiarato indegno a succedere e subirà il congelamento dei beni” – continua.

“Questa legge supera ulteriormente gli strascichi culturali del “delitto d’onore”, ammesso nella legislazione italiana relativamente fino a poco tempo fa, fino al 1981, restituendo parità ed equità e tutelando i più deboli, un ulteriore tassello a contrasto delle violenze di genere” – conclude la senatrice ligure.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.