Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nobel Night a Sanremo, una serata dedicata alla scienza e all’innovazione foto

Conduttore e direttore artistico della serata, il giornalista sanremese Roberto Pecchinino

Più informazioni su

Sanremo. Sabato 9 dicembre, si è svolta a Villa Ormond, una serata dedicata alla scienza e all’innovazione, per rendere omaggio all’illustre scienziato Alfred Nobel, in occasione della consegna dei premi Nobel da lui istituiti con il famoso testamento scritto a Sanremo, e reso ufficiale a Parigi il 27 novembre 1895.

Un evento che la Regione Liguria, in collaborazione con la Camera di Commercio di Genova, Imperia-Savona, ha organizzato a Genova al Palazzo della Borsa e a Sanremo a Villa Ormond. L’evento chiamato “Nobel Night”, è stato preparato con il supporto di Talent Garden Genova. Conduttore e direttore artistico della serata, il giornalista sanremese Roberto Pecchinino; hanno partecipato i relatori Alberto Guglielmi Manzoni( storico sanremese, laureato in filosofia e noto conferenziere dall’arte oratoria coinvolgente e appassionata, che ha parlato sul tema “Alfred Nobel e Sanremo”. L’ibridatore sanremese Antonio Marchese, chiamato anche il papà delle Rose, ha trattato sul tema “Sua Maestà la Rosa di Sanremo”. Tecnica, fantasia, ingegno e intuizione sono stati i principi fondamentali che hanno portato alla creazione di un gioiello della natura: la Rosa.

Le rose di Marchese, sono uniche e di rara bellezza. Definito l’ibridatore dei Papa e dei Re, Marchese ha creato la Rosa Mystica, la Rosa Price Rainier III di Monaco, la rosa dei Romanov, la rosa Duchessa di Galliera, ed ha presentato la sua ultima creazione: la Rosa Alfred Nobel. Il dott. Luca Gamberini, dell’Nemo’s Garden di Noli, ha presentato un’interessante progetto per la creazione di biosfere sottomarine, che permettono di coltivare sott’acqua. Un’importante progetto ligure, che sta ottenendo un grande successo. Luca Gamberini è nato a Genova, e questo progetto innovativo lo inserisce di diritto nelle grandi eccellenze liguri.

Altra eccellenza ligure, che ha partecipato alla serata “Nobel Night” come relatore è stato l’imprenditore di Bordighera, Federico Pecoraro che ha creduto tra i primi in Italia nella tecnologia Blockchain e Bitcoin. La sua esperienza lo ha portato ad essere la prima azienda italiana a credere al mondo dei Bitcoin. Il tema della sua relazione è stato: Bitcoin e Bancomat una coppia perfetta.

Stefano Semeria della Fablab di Imperia, l’associazione noprofit che gestisce un laboratorio di fabbricazione digitale, ha presentato il mondo della fabbricazione digitale con stampanti 3D, promuovendo la divulgazione e condivisione di progetti e conoscenze tra le persone, all’interno della comunità internazionale dei FabLab. La serata si è conclusa con i saluti del dott. Riccardo Prosperi di Talent Garden e di Roberto Pecchinino, che hanno ringraziato la Regione Liguria, le Camere di Commercio di Genova e di Imperia-Savona, l’Istituto Umanitario e tutti i relatori per aver contribuito al successo della prima “Nobel Night”sanremese.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.