Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lions Club Imperia Host, donazioni per i terremotati e pacchi alimentari per i più bisognosi foto

In vista del Natale i soci del club hanno deciso di ritrovarsi per il tradizionale scambio di auguri e per continuare la loro attività di volontariato

Imperia. Il Natale si avvicina ed è il momento in cui amici e familiari si incontrano per scambiarsi gli auguri. Anche i soci del Lions Club Imperia Host hanno deciso di ritrovarsi per il tradizionale scambio di auguri. Ma, per chi ha come scopo il servizio per il bene della collettività, non può esserci un Natale senza aver pensato prima alle persone più bisognose.

Il primo pensiero è stato per coloro che vivono ancora nel disagio, a causa del terremoto, nell’Italia centrale. Ad essi è stato destinato un piccolo contributo tramite la Fondazione del Lions Club International (LCIF) che opera nel suddetto territorio con due progetti denominati “Borgo Lions dell’Amicizia”. In accordo con le Amministrazioni locali di Arquata del Tronto e di Camerino verranno costruiti, nelle due località, rispettivamente 9 e 8 moduli abitativi di 50 mq. ciascuno, con due centri sociali polivalenti di 150 e 195 mq.

Dette abitazioni, dotate di ogni confort, saranno realizzate da una ditta specializzata, in legno di larice e abete con una tecnologia idonea a garantire affidabilità statica e isolamento termico.

Ovviamente, non poteva mancare un pensiero per le persone bisognose della nostra città. Ad esse il Lions Club Imperia Host ha destinato dei pacchi alimentari che sono stati distribuiti, in parte tramite le Associazioni San Vincenzo di Porto Maurizio e di Oneglia ed in parte consegnati direttamente dai soci del Club. Nei casi in cui le persone destinatarie del pensiero natalizio, non erano in grado di prelevarlo presso la sede del Club, il pacco è stato recapitato direttamente a domicilio.

“Quella di consegnare il pacco di persona – ha detto il presidente Giuseppe Criscuolo – è stata una bella esperienza che cercheremo di ripetere. Il contatto diretto con la gente è sempre positivo, ti aiuta a conoscere, a capire, a percepire la realtà del bisogno nella giusta dimensione. Devo dire però, che pur avendo preavvisato l’arrivo a domicilio, ho notato nelle persone incontrate una certa espressione di sorpresa, forse era dovuta al fatto di trovarsi davanti un Babbo Natale insolito: con un semplice gilet giallo anziché il consueto vestito rosso con tanto di barba bianca”.

“Sorpresa a parte, è stato un autentico momento di gioia. Ora possiamo festeggiare anche il nostro Natale e scambiarci gli auguri. Un augurio che vorremmo condividere con tutti gli imperiesi per un Natale sereno e un 2018 colmo di felicità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.