Quantcast

Ladri della Valle Arroscia in fuga con un mobile antico

Dopo la chiesa della chiazza visitata anche un'abitazione di Case Rosse

Pornassio. Dopo le chiese le case. Non danno tregua i ladri che, in questo momento, sembrano prediligere la Valle Arroscia. In un’abitazione di Case Rosse a Pornassio hanno rubato un mobile in stile Luigi XV. Si tratta di un pezzo pregiato che, con ogni probabilità, prenderà la via del mercato nero. Ci sono collezionisti molto appassionati di quel genere di oggetti pronti a spendere anche migliaia di euro pur di averli.

Un colpo sul quale ora indagano i militari dell’Arma gli stessi che stanno già lavorando al caso del furto sacrilegio commesso prima delle vacanze di Natale al Santuario della Chiazza a Ottano. Qui i malviventi, dopo aver trovato la breccia per entrare nel luogo di culto, hanno trafugato non solo la statua della Vergine alta poco più di un metro, ma anche una campana in bronzo.

Sono finora caduti nel vuoto gli appelli lanciati dai fedeli e dal parroco don Daniele Fiorito per riavere quegli oggetti che rappresentano un valore inestimabile per la comunità.