Imperia ha salutato il suo ex sindaco Renato Pilade fotogallery

A piangerne la scomparsa, la moglie Giuliana con i figli Bruno, Franco e Giuliano

Imperia. Era stato primo cittadino dal 1980 al 1982. Un sindaco di grande livello culturale che aveva a cuore la città e la sua gente. E gli imperiesi oggi gli hanno dato l’ultimo, doveroso, saluto.

Al Duomo di Porto Maurizio è stato celebrato il funerale di Renato Pilade, 90 anni, deceduto all’ospedale Borea di Sanremo. C’erano l’ex sindaco Luigi Sappa, l’ex ministro Claudio Scajola, ma anche l’attuale Carlo Capacci, il presidente del Circolo Parasio Giacomo Raineri.

Tantissime le testimonianze di stima e affetto ricevute dalla famiglia dell’ex amministratore comunale. Nel 2013, per il novantennale della città, Pilade aveva pubblicato il saggio “Imperia e l’Italia dei Comuni”, edito da De Ferrari, in cui raccontava la storia del governo della città, dal secondo dopoguerra a oggi. Era stato sindaco dal 1980 al 1982: in quell’anno si era dimesso ed al suo posto era diventato sindaco per la prima volta Claudio Scajola.

Durante il suo mandato erano stati discussi vari piani particolareggiati, compreso quello del porto, e si era dovuta affrontare l’emergenza alluvione nel settembre 1981. E Pilade aveva appena terminato di scrivere un libro sulla storia di De Gasperi.

A piangerne la scomparsa, la moglie Giuliana con i figli Bruno, Franco e Giuliano.