Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, grande successo per l’evento “Sulle tracce del Festival – La Lira Battistiana 2017″ foto

Tantissimi i partecipanti alla manifestazione di sabato scorso a sostegno del Fondo di Solidarietà "Amici di Sergio Salvagno", vittima del grave incidente accaduto alle Vele d'epoca del 2014

Imperia. Successo e grande partecipazione di pubblico lo scorso 9 dicembre per “Sulle tracce del Festival – La Lira Battistiana 2017“, evento a sostegno del Fondo di Solidarietà “Amici di Sergio Salvagno“, l’uomo vittima del grave incidente accaduto durante le Vele d’epoca del 2014.

La manifestazione si è tenuta all’Auditorium della Camera di Commercio con l’organizzazione del gruppo imperiese Verderame, il contributo del Comune di Imperia e la collaborazione della Scuola di Musica Luchino Belmonti, del Circolo Parasio e dell’associazione Imperia Musicale.

L’idea artistica della Lira Battistiana di quest’anno è stata il “collegamento” con il Festival di Sanremo. Ricorrono infatti esattamente 50 anni dalla prima canzone che Lucio Battisti presentò all’interno della kermesse canora. Fu in qualità di autore col brano “Non prego per me”, affidata a Mino Reitano e al gruppo inglese degli Hollies.

Ospite d’onore premiato con La Lira Battistiana 2017, Massimo Luca, chitarrista di Battisti e dei principali cantautori italiani, nonché autore, produttore e talent scout che è stato protagonista di un’emozionante performance esibendosi con la chitarra acustica e raccontando storie ed aneddoti davvero coinvolgenti.

Durante la serata, brillantemente condotta da Sara Mannella e Francesco Bregolin sotto la direzione artistica di Jeff Aliprandi, sono stati proposti brani di Battisti e di artisti a lui collegati, con un occhio di riguardo a canzoni delle passate edizioni del Festival di Sanremo.

Oltre ai Verderame, gruppo da sempre “portante” della Lira Battistiana, si sono alternati sul palco il cantautore torinese Andrea Esposito, il Quartetto d’archi della Scuola Belmonti, il coro “Fiori di Marzo” dell’Istituto Mario Novaro di Imperia, la cantante Rossella Filippelli, il duo savonese formato da Marco “Amos” Sicco e Antonello Lauro, il cantante/e polistrumentista brasiliano Nelson Benevides.

Una bella serata all’insegna di solidarietà, buona musica, ricordi e piacevoli sorprese.

Presente anche Fulvio Salvagno, fratello di Sergio, che ha ringraziato di cuore tutti quelli che hanno partecipato all’iniziativa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.