Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il sanremese Nicolas Ribero, da Cuba a Lanzarote per regalare sorrisi

La sua avventura inizia un anno fa, quando scopre l’agenzia d’animazione 4Fun. Oggi a R24Young

Più informazioni su

Sanremo. Nicolas Ribero è partito quest’estate per vivere un’esperienza indimenticabile come animatore all’estero prima a Cuba e poi all’isola canaria di Lanzarote.

‘’Fare l’animatore –  racconta il giovane sanremese a R24Young –  ti arricchisce molto a livello personale, vedere gli ospiti che al termine della loro vacanza ti salutano con le lacrime agli occhi e ti ringraziano per avergli fatto passare un bellissimo soggiorno è un’emozione che non ha prezzo‘’.

La sua storia inizia un anno fa, quando una sua amica gli ha mostrato la pagina Internet dell’agenzia d’animazione 4Fun.

‘’Ho sentito dentro di me il bisogno e la voglia di partire –  spiega il 20enne – . Quando ero piccolo non ne ho mai avuto la possibilità e l’idea di prendere e andare a vivere da qualche parte, vedere posti nuovi e conoscere nuove persone, nuove culture e nuove lingue è una cosa che mi ha sempre intrigato molto”.  ‘’Così – prosegue –, dopo essere venuto a conoscenza di quest’agenzia d’animazione, ho inviato il mio CV e sono partito per affrontare le selezioni come animatore nei villaggi turistici in giro per il mondo. Sono partito con mille dubbi e mille pensieri, su me stesso e sul mio futuro, interrogandomi continuamente sulle mie capacità in questa professione. Sono stati tre giorni di selezione intensi e spettacolari che alla fine hanno dato un buon responso. Dopo avermi selezionato, l’agenzia mi ha infatti proposto come prima destinazione Cuba, tanto fantastica quanto lontana”.

Da quel momento intorno a lui  tutto si è fermato: “La mia testa – rivela – era già proiettata dall’altra parte del mondo”.

Il giorno della partenza Nicolas era emozionatissimo, non vedeva l’ora di intraprendere la sua  avventura lavorativa. Una volta arrivato a destinazione, però, l’entusiasmo iniziale ha incominciato a tentennare. Nicolas si sentiva spaesato, tutto per lui era completamente diverso: “Mi trovavo dall’altra parte del mondo, in un posto che non avevo mai visto con gente sconosciuta a fare un lavoro praticamente nuovo per me – confessa –. Poi ho capito che questo era il bello dell’animazione: superare le proprie paure mettendosi in gioco, facendo uscire tutto il potenziale che si ha, scoprendo a volte cose nuove di se e del proprio carattere. Salire su un palco ed essere il protagonista davanti a un pubblico è un’emozione unica che sono contento di aver condiviso con dei colleghi fantastici che nel tempo sono diventati grandi amici. Grazie ai loro consigli, la loro pazienza e la loro competenza mi hanno aiutato molto, rendendo i momenti di sconforto un po’ più semplici da superare”.

In aggiunta, quest’esperienza ha dato la possibilità a Nicolas di conoscere un la cultura cubana, i modi di fare e le usanze della sua gene, oltre che la possibilità di visitare le bellissime spiagge bianche caratteristiche del posto.

Dopo l’avventura a Cuba, Nicolas ha avuto l’occasione di lavorare anche a Lanzarote dove tutto è stato molto più semplice: ‘’Non essendo la prima esperienza sapevo già cosa aspettarmi’’.  Pure nell’isola delle Canarie ha creato un forte legame con gli altri animatori dell’hotel: ‘’Eravamo un vero gruppo, una vera squadra’’.

E ora che è tornato a Sanremo, “Ripenso a quest’anno di viaggi come a uno dei più belli della mia vita. Partire e andare all’estero mi ha aiutato ad apprezzare molte cose che prima davo per scontate, quando sei a casa non dai importanza alle cose che ti circondano, alle tue abitudini, mentre quando ti allontani riesci ad apprezzare meglio tutto ciò che hai, e ad esserne grato.  Ci sarebbero altre mille cose da raccontare, fare l’animatore ti arricchisce molto a livello personale, vedere gli ospiti che, al termine della loro vacanza, ti salutano con le lacrime agli occhi e ti ringraziano per avergli fatto passare una bellissima vacanza è un’emozione che non ha prezzo, oltre che una grande soddisfazione. Penso sia la parte più bella di questo lavoro, e ciò che riassume tutto il concetto di animazione”.

“A tutti quelli che sono indecisi se iniziare o meno questo lavoro, io vi dico buttatevi e partite! – consiglia Nicolas, concludendo –. Non avete nulla da perdere, ma solo da guadagnare!”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.