Quantcast

Il “processo” al sindaco Capacci in consiglio comunale

Forza Italia: "Il sindaco ha governato una nave in un mare in tempesta"

Imperia. Carlo Capacci finisce sotto processo. Sono arrivate bordate dalla minoranza che hanno messo in dubbio l’operato dell’amministrazione e di quella parte di assessori che poi hanno rassegnato le dimissioni.

Ed è stata Forza Italia, e c’era da aspettarselo, che ha elencato le cose “non fatte” dall’amministrazione con Antonello Ranise, Piera Poillucci e Gianfranco Gaggero che hanno espressamente sottolineato come quella che si chiude è “un’amministrazione fallimentare con un sindaco che governa una nave in un mare in tempesta”. E Piera Poillucci ha gettato benzina sul fuoco: “L’amministrazione Capacci è un totale fallimento, allo sbando. Il principale colpevole è il sindaco”.

La risposta è arrivata dall’altra parte dei banchi con Gianfranca Mezzera, capogruppo del Pd: “Siamo stati etichettati come peggiore amministrazione di sempre, va precisato che semmai è venuta meno la nostra fiducia nel sindaco e i nostri assessori si sono dimessi. Ce ne siamo andati in maniera pulita”.

Ma attacchi sono arrivati anche da Mauro Servalli di Imperia Bene Comune: “Il dato politico è la caduta dell’amministrazione Strescino è l’emblema della situazione esistente. Il Pd invece di proporre una rottura con quel mondo, con quella visione di città e di autonomia decide di tentare di sostituirsi a quelli di prima. Il PD ha ceduto all’antipolitica”.