Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il 2017 è giunto alla fine, il presidente FMI Liguria tira le somme: “Anno proficuo”

"L'organizzazione in Liguria solo di manifestazioni e gare di enduro, trial, motocavalcate e mulatrial ha contribuito, gratuitamente, alla manutenzione ed alla rinnovata fruibilità per tutta la comunità di circa 1.300 km di viabilità a fondo naturale"

Più informazioni su

Liguria. Il presidente FMI Liguria, Giulio Romei, tira le somme sull’anno 2017 ormai concluso: “Il 2017 è volato rapidamente con i suoi fine settimana interessati dai campionati regionali e nazionali di tutte le discipline del fuoristrada, dagli allenamenti del settore tecnico per i ragazzi ed i bambini sulle piste da motocross e nelle aree trial, dalle mulatrial all’urban trial, dalle motocavalcate alle prove dei trofei monomarca, dai corsi di educazione stradale nelle scuole fino ai raduni mototuristici lungo le strade della nostra Liguria.

Eventi organizzati dai volontari dei motoclub, in collaborazione con le amministrazioni comunali e le scuole, che hanno coinvolto, a vario titolo, ogni angolo delle province liguri per consentire a corridori licenziati, motociclisti iscritti ed affezionati, di gareggiare, girare ma soprattutto di divertirsi perché la moto e lo sport sono sinonimi di divertimento e il divertimento genera la passione, l’amicizia e quelle sensazioni positive che allietano i momenti più felici di tutti i giorni e, difficilmente, possono essere rappresentati dai numeri perché la qualità della vita ha una unità di misura di ordine superiore.

Una dimensione però occorre cercarla per capire come questa sessantina di eventi abbiano avuto una discreta rilevanza per la comunità e per conoscere cosa possano avere regalato al territorio, in termini di sostenibilità ambientale, indotto e presenze di motociclisti e di pubblico.

Ho stimato che nel 2017 l’organizzazione in Liguria solo di manifestazioni e gare di enduro, trial, motocavalcate e mulatrial ha contribuito, gratuitamente, alla manutenzione ed alla rinnovata fruibilità per tutta la comunità di circa 1.300 km di viabilità a fondo naturale, equivalenti ad un risparmio sui bilanci delle pubbliche amministrazioni di circa 195.000 euro.

La totalità delle presenze di motociclisti in Liguria, strada e fuoristrada, pari a circa 7.600 persone, invece stimo abbia “messo in moto” il movimento di circa 37.000 unità tra motociclisti, accompagnatori e pubblico. Solo l’urban trial è stato seguito da circa 8.000 persone e la sua diretta web sulla pagina FB del Comitato Liguria è stata visualizzata immediatamente da almeno 6.000 interessati e, parzialmente, in seguito da altri 20.000!”.

“Tutti gli eventi sono stati pubblicizzati sul sito del Comitato e trasmessi a circa 8.800 contatti attraverso il canale di comunicazione delle newsletter bisettimanali per un flusso complessivo annuale di 440.000 invii, oltre al rilancio nelle pagine e nei gruppi di specialità su FB.

A questo punto chiunque si potrà sbizzarrire a calcolare quanto sarà stato l’indotto economico verso le località che hanno ospitato i motociclisti in termini di colazioni, pranzi, cene, soggiorni, acquisti e promozione del territorio attraverso il loro contatto, credo rimarrà stupito ed otterrà sempre un dato significativo, approssimato per difetto. Tutto ciò grazie alla fiducia ed alla collaborazione che ogni motociclista presta verso l’organizzazione dei motoclub con la collaborazione attiva o con la partecipazione alle manifestazioni.

Grazie alle amministrazioni che hanno ospitato i motociclisti e grazie al supporto degli sponsor a sostegno dei vari campionati e degli eventi. Grazie alle commissioni di specialità che hanno coadiuvato le organizzazioni dei mc e i corsi e grazie ai consiglieri del Comitato Regionale che, insieme alla sua segreteria, hanno supervisionato e mi hanno aiutato affinché vi fossero le condizioni per realizzare al meglio ogni iniziativa proposta.

Grazie anche alle esternazioni ed alle critiche di chi vuole qualcosa di più o differente da quello che si è fatto perché la varietà dei punti di vista ci aiuterà a migliorare. A tutti quanti desidero augurare un felice anno nuovo, un 2018 positivo che possa rinnovare ed aumentare il divertimento e la passione provate da ognuno di noi quando giriamo in moto insieme agli amici o quando apprezziamo la gioia negli occhi dei ragazzini mentre si destreggiano con un manubrio tra le mani perché queste emozioni, impagabili, rappresentano il vero augurio di felicità per il futuro” – afferma Giulio Romei, presidente FMI Liguria.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.