Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Disabilità, Berrino a Roma per il convegno Aism: “Strada maestra per l’inclusione sociale e il raggiungimento autonomia”

"Abbiamo stanziato 363 mila euro per il fondo per il diritto al lavoro delle persone disabili, ripartito tra città metropolitana di Genova e Province"

Più informazioni su

Genova. “Regione Liguria crede fermamente che il lavoro e la formazione professionale costituiscano la strada maestra per favorire l’inclusione sociale delle persone con disabilità, promuovendone la conquista di un’autonomia, almeno parziale. Con questo spirito abbiamo riservato percorsi occupazionali personalizzati attraverso la linea A del bando Over 40, da 6 milioni di euro, per soggetti svantaggiati con presa a carico da parte dei Centri per l’impiego, servizi di orientamento specialistico, work experience e accompagnamento al lavoro”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale alle Politiche attive del Lavoro Gianni Berrino, intervenuto oggi a Roma al convegno, promosso da Aism “Sclerosi multipla disabilità e lavoro”, a cui ha partecipato, tra gli altri, anche Maurizio del Conte, presidente di Anpal.

L’assessore Berrino, che nell’occasione ha firmato la Carta dei diritti di Aism, ha anche ricordato l’impegno della Regione Liguria a sostegno della disabilità con lo stanziamento di 3,54 milioni di euro, con l’integrazione degli studenti disabili nei percorsi di istruzione e formazione professionale e una sezione del portale FormazioneLavoro ad hoc per le aziende che vogliano inserire annunci per le categorie protette. I disabili iscritti nei Cpi della Liguria sono circa 16.200, di cui oltre 10 mila con più di 45 anni.

“Per incentivare l’assunzione di persone con disabilità – ha detto l’assessore Berrino – abbiamo stanziato 363 mila euro per il fondo per il diritto al lavoro delle persone disabili, ripartito tra città metropolitana di Genova e Province. Inoltre, abbiamo stanziato 295 mila euro per l’erogazione dei contributi versati dalle imprese che nel 2015 hanno assunto persone con disabilità. Oltre al lavoro, pensiamo che sia prioritario e un gesto di civiltà anche garantire una buona qualità di vita alle persone disabili: con interventi sul turismo accessibile nei Comuni della nostra costa e la guida dedicata alle spiagge senza barriere architettoniche abbiamo anche l’obiettivo di rendere sempre più fruibile per tutti il nostro territorio e le nostre bellezze”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.