Quantcast

Chiude il Palazzetto dello sport di Bordighera, Fonti: “Ragazzi costretti ad allenarsi altrove”

"Vi sono ragazzi che praticano il nuoto agonistico e ora sono costretti a chiedere spazio nelle piscine delle città limitrofe o oltre frontiera"

Bordighera. I consiglieri di opposizione di Forza Italia Massimo Fonti e Marco Laganà, dopo aver appreso la notizia della chiusura del palazzetto dello sport comunale, hanno inviato un’email al primo cittadino per chiedergli un incontro urgente per poter fare chiarezza sulla vicenda.

“Gentilissimo sig. sindaco, Arch. Giacomo Pallanca,
I sottoscritti Consiglieri Comunali di Forza Italia Fonti Massimo e Laganà Marco, considerate le recenti vicende relative al Palazzetto dello Sport di Bordighera, che hanno in qualche modo avuto come effetto la chiusura della struttura per oltre un mese, causando grossi disagi alle famiglie e ai ragazzi iscritti, chiedono un incontro urgente con lei e con l’assessore allo sport, per avere informazioni dettagliate sotto tutti gli aspetti sul futuro del Palazzetto dello Sport, anche al fine di consentire alle famiglie dei ragazzi iscritti di poter organizzare le attività agonistiche e non dei ragazzi. Certi di una sua cortese e pronta risposta la ringraziamo porgendole cordiali saluti.
Massimo Fonti e Marco Laganà”. E’ questo il testo della lettera inviata all’indirizzo del sindaco di Bordighera, Giacomo Pallanca.

“Abbiamo inviato questa lettera per poter risolvere al più presto la situazione – afferma il consigliere Massimo FontiNon è possibile chiudere così un palazzetto dello sport, dentro al quale si allenano ragazzi di diverse discipline sportive. Per esempio vi sono ragazzi che praticano il nuoto agonistico. Questi ragazzi ora sono costretti a chiedere spazio nelle piscine delle città limitrofe o oltre frontiera per continuare ad allenarsi, visto che non possono rimanere fermi per un mese”. La chiusura del palazzetto ha infatti lasciato in difficoltà diverse società sportive che settimanalmente utilizzavano la struttura per potersi allenare. I consiglieri ora attendono la risposta del sindaco per poter chiarire quale sarà il futuro dell’importante impianto sportivo.