Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Carige, ultime ore per sottoscrivere l’aumento di capitale: Creditis andrà a Chenavari

Sale nell'azionariato di Volpi al 9.9%: Generali, Intesa e Unipol coprono 45 milioni, buon interesse anche da parte dei piccoli azionisti

Più informazioni su

Liguria. Penultimo giorno per sottoscrivere l’aumento capitale di Banca Carige, e l’istituto di credito ha perfezionato alcuni dei passaggi che, teoricamente, avrebbero dovuto essere risolti proprio entro domani.

Ieri, dopo un consiglio di amministrazione durato circa 8 ore, è stata conferita all’ad Paolo Fiorentino la delega per la selezione della controparte per la cessione di Creditis e per la sottoscrizione dei relativi contratti. Alla luce delle determinazioni assunte, Banca Carige è entrata in esclusiva con Chenavari Investment 2 Managers che ha presentato l’offerta più competitiva ai fini della valorizzazione della società di credito al consumo del Gruppo. La sottoscrizione dei relativi contratti è prevista appunto entro domani, 6 dicembre.

Nel contesto dell’aumento di capitale in opzione di Banca Carige, Chenavari Investment Managers ha sottoscritto un impegno di prima allocazione con Equita SIM per un importo massimo di 40 milioni di euro, subentrando all’impegno precedentemente sottoscritto da altro offerente nell’ambito del processo di asta competitiva su Creditis.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.