Bocciato l’emendamento sul contrasto al gioco d’azzardo patologico, M5S: “Toti mostra il vero volto”

"L'emendamento del MoVimento 5 Stelle prevedeva, oltre a maggiori tutele per i soggetti vittime di GAP, anche il mantenimento delle opportune distanze delle slot e delle case da gioco dai luoghi di aggregazione sociale"

Liguria. “La Giunta Toti boccia il nostro emendamento per inserire nel Piano Socio-Sanitario Regionale il contrasto al gioco d’azzardo patologico, facendo l’ennesimo favore alle lobby del gioco in Liguria. Con questo voto contrario la Regione lancia un messaggio chiaro e pericoloso difendendo chi lucra sul gioco e scaricando le vittime di una piaga ormai fuori controllo come la azzardopatia.

L’emendamento del MoVimento 5 Stelle prevedeva, oltre a maggiori tutele per i soggetti vittime di GAP, anche il mantenimento delle opportune distanze delle slot e delle case da gioco dai luoghi di aggregazione sociale. Ma da quell’orecchio la Giunta Toti proprio non ci sente, non perdendo occasione per mostrare il suo vero volto” – afferma Andrea Melis, portavoce MoVimento 5 Stelle Liguria.