Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Approvato l’emendamento alla Legge di Bilancio 2018, Cabona (Ordine della Liguria): “I Comuni potranno assumere assistenti sociali”

In deroga al Patto di stabilità per affrontare la fase di avvio del Reddito d’inclusione (ReI)

Genova. “È senz’altro un grande passo avanti per garantire i diritti dei cittadini attraverso il miglioramento della funzionalità dei Servizi Sociali”. Commenta così Giovanni Cabona, presidente del Consiglio regionale della Liguria dell’Ordine degli Assistenti sociali, l’emendamento alla Legge di Stabilità, approvato ieri dalla Commissione Bilancio della Camera in sede di discussione della Legge di Bilancio 2018 che consentirà ai Comuni di assumere assistenti sociali, ancorché a tempo determinato, anche in deroga al Patto di stabilità per affrontare la fase di avvio del Reddito d’inclusione (ReI).

“Per utilizzare questa opportunità – spiega Cabona - è fondamentale però, che tutti i Comuni avviino quanto prima, a livello di Ambito Territoriale Sociale, le procedure volte, tra l’altro, ad adeguare il numero degli assistenti sociali destinati alle attività connesse alla misura di contrasto alla povertà”.

“È impegno dell’Ordine – dice ancora Cabona presidiare e monitorare l’attività di implementazione del ReI nei 66 ATS liguri sollecitando gli amministratori a richiedere ed impegnare i fondi messi a disposizione dalla Legge di Bilancio 2018 con questo emendamento.

È infatti imprescindibile per il buon andamento dell’applicazione della misura e soprattutto nell’interesse dei cittadini che ne faranno richiesta, un’adeguata dotazione organica. “In questi primi giorni di presentazione delle domande, iniziata dai primi di dicembre, i Servizi Sociali sono stati contattati da moltissimi cittadini mettendo a dura prova l’organizzazione stessa degli uffici. Se non verranno integrati i Servizi con nuovo personale
prosegue Cabona - il rischio è che il ReI non venga applicato adeguatamente e non produca gli effetti positivi di contrasto alla povertà per i quali è stato pensato e finanziato”.

“Nelle prossime settimane l’Ordine procederà alla convocazione di un tavolo di confronto e riflessione, coinvolgendo i Direttori Sociali, le Organizzazioni Sindacali, Anci Liguria e le organizzazioni locali che hanno aderito all’Alleanza contro la Povertà per monitorare l’avvio del ReI e sostenere i colleghi coinvolti”, conclude il presidente degli assistenti sociali della Liguria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.